LaRedoute

Agents of SHIELD

S.H.I.E.L.D.

“Strategic Homeland Intervention, Enforcement and Logistics Division”

Ho terminato di vedere la prima stagione della serie televisiva Agents of Shield. Ero curiosa di vedere di cosa si trattasse, perchè per arrivare alla quinta stagione e addirittura in lavorazione confermata proprio in questi giorni, la sesta in uscita entro l’estate del 2019, vuol dire che la cosa funziona, soprattutto per gli appassionati. Così ho cominciato per curiosità, poi mi sono appassionata.

Serie tv Marvel: Agents of Shield prima stagione

La battaglia di New York avvenuta nel film “Avengers”, il mondo si è spaccato in due e c’è bisogno di vigilare sulla sicurezza della terra.
Una forza aliena ha portato con se’ nuova tecnologia e nuove sostanze, di cui si sono appropriati gli uomini per scopi poco edificanti e questo causa terribili conseguenze.
L’organizzazione segreta governativa, Shield (sarà un caso che in italiano “shield” significhi proprio “scudo“?), opera in tutto il mondo per combattere forse soprannaturali e non, per risolvere misteri e per mantenere la pace.
L’agente Coulson, morto nel film “Avengers” per mano di Loki, è stato resuscitato proprio da una di queste sostanze aliene. Il Fury (il capo dello Shield), lo mette a capo di una squadra speciale per far fronte alle diverse minacce: la dottoressa, l’ingegnere nerd, il tirapugni belloccio, l’esperta di arti marziali e di spionaggio e infine la giovane genia dell’informatica. Ci sono tutti.
Peccato che quasi ognuno di loro nasconda dei segreti ed abbia un trascorso poco chiaro.

Avvengono cose che ribaltano i ruoli, dopo qualche puntata non si ha più la certezza di chi siano i “buoni” e i “cattivi”, una cosa è certa: ci si può fidare davvero di pochissime persone.
Ognuno sorveglia l’altro per un secondo scopo e tutti ne usciranno profondamente cambiati.

I riferimenti agli Avengers

Sono tanti i riferimenti a tutti i supereroi della Marvel, come è chiaro che sia, ma nessuno di loro compare, nemmeno di sfuggita, lungo tutta la serie televisiva. Direi, però, che non sia del tutto necessario conoscere bene i supereroi e le loro storie per gustarsi questa serie tv, certo, chi li conosce, coglie appieno tutti i punti di richiamo, chi non li conosce… amen, non cambia la godibilità della vicenda.


Chi riusciamo a vedere del mondo della filmografia Marvel è, oltre all’agente Coulson, anche l’agente Maria Hill (sempre vista in Avengers) e, alla fine anche il mitico Fury, di cui è stata soltanto inscenata la sua morte a causa di una missione non riuscita.


Un cameo d’obbligo c’è anche per Stan Lee… come sempre del resto!

Leggi l’approfondimento: Chi è Stan Lee?

Direi che la visione di questa serie (come tutte le altre serie tv Marvel, del resto)  non è pensata per un pubblico di piccoli, ma ciascuno sa se cosa sia meglio per il proprio figlio. Personalmente, l’ho guardata in solitaria. Per godermela davvero. Poi, voi, fate come credete.

Nell’attesa del film degli Avengers del 2019

22 episodi di tre quarti d’ora ciascuno, un crescendo di intreccio. Lo definirei un giusto coronamento di informazioni per chi è appassionato di film e fumetti Marvel. Un buon riempitivo nell’attesa del prossimo film in uscita al cinema sugli Avengers… devo pur riempire quest’anno di attese e aspettative, o no?! Voi come fate?

La serie è disponibile anche su Amazon Prime Video.

AGGIORNAMENTO

E niente… tutte le stagioni caricate su Prime Video sono state rimosse da un giorno all’altro, senza preavviso, ne’ spiegazione… e sono rimasta a bocca asciutta.
Caro Amazon, non si fa così, eh!
Firmato: una tua cliente affezionata.

Forse potrebbe anche interessarti:

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply