LaRedoute

Bilancio 2017: cosa ho fatto in rete?

Facciamo il solito bilancio, che serve più a me, che a te che leggi, ma va bene lo stesso, anzi, ritorno ora un attimo a quando scrivevo solo per me stessa e mi parlavo addosso.

2017. Cosa ho combinato quest’anno qui in rete?

Bhè, il riassunto non è facile, anzi. Si rischia di omettere dettagli importanti e che è un peccato che ci sfuggano tra le dita.
Cercherò di non tralasciare nulla di saliente e di buttare via il superfluo, come è da sempre mia natura fare.

Un capitolo chiuso…

Innanzitutto, la grande decisione presa, in quest’anno qui in rete, per me, è stata quella di lasciar andare la mia creatura Le Nuove Mamme Roma, il magazine in cui scrivevo e coordinavo la redazione romana de Le Nuove Mamme. E’ stata una decisione sofferta, la mia, perchè l’ho sempre considerato un pezzo di me. In quelle pagine ci sono esperienze della mia vita, incontri e situazioni legati anche e soprattutto alla mia famiglia, una sorta di album di ricordi. L’ho dovuto lasciare andare, dopo ani di collaborazione, perchè non riuscivo a dedicargli tempo ed energie necessari e doverosi, quindi, bene così. Si volta pagina e si va avanti.
E’ stata una palestra importante, ho conosciuto persone che oggi sono grandi amiche, ho allacciato rapporti piacevoli e che hanno portato a tante situazioni piacevoli, ho imparato a dare retta solo al mio istinto e non al sentito dire.
Ma era giunto il tempo di rinnovarmi, di rinnovarsi. Di cambiare.
Quindi in bocca al lupo alla nuova redazione, Roma ha così tanto da offrire alle famiglie e ci sono così tante cose da raccontare, che scommetto hanno un sacco di lavoro da svolgere.

… ed un altro capitolo aperto

Detto questo, veniamo invece a quello che ho fatto di nuovo.
Questo 2017 posso decretarlo come l’inizio della mia formazione nel settore del digitale in maniera un filo più professionale.
Ho cominciato a seguire qualche corso, ho continuato a leggere libri di story telling, marketing, comunicazione.
C’è talmente tanto da imparare, da capire, da osservare. E poi da sperimentare, da aggiornare. Tantissimo.
Mi appassiona tantissimo questo mondo, che più lo scopro e più diventa una sfida per me.

E proprio in questo senso sono stata chiamata per nuove collaborazioni, nuovi confronti e nuove sfide. Mi sono trovata in situazioni in cui da semplice fruitrice, ero diventata parte dello staff, una che… è stata coinvolta addirittura perchè “ci capisci e sei brava!”, mi hanno detto.
Questa cosa mi ha riempito il cuore di orgoglio e di gioia. Ne sono stata molto lusingata ed ho fatto (e continuerò a fare) del mio meglio, più che altro per non deludere le MIE aspettative, oltre che di coloro che  ripongono così tanta fiducia in me.

E il blog?

Il blogghetto continua a crescere, piano pianino. Non raggiungo numeri stratosferici, ma i miei lettori affezionati ci sono sempre e per me già questo è un grande risultato: vuol dire che non ti sto annoiando, vuol dire che in questo marasma di blog e informazioni in rete, se ti fermi a leggere queste righe, trovi un minimo interessante o divertente o utile o anche solo divagante, quello che scrivo e questo è il mio obiettivo principale. E ti ringrazio!
Ah, altra novità di quest’anno. Mi sono piegata alle politiche facebookiane ed ho aperto la mia pagina facebook. Che, anche lei, piccola piccola, ogni tanto ha un guizzo e cresce.

Sempre per quanto riguarda il blog, ecco la lista degli articoli più letti in questo ultimo anno.
Ci sono degli evergreen che mai abbandoneranno questa classifica, ma ci sono, a sorpresa, delle new entry che non avrei mai e poi mai detto che sarebbero andate così.

bilancio 2017

I post più letti del 2017

  • A sorpresissima per me, il post più letto in assoluto nel corso di quest’ultimo anno è l’articolo sul costume da bagno da utilizzare “in quei giorni lì”. E per questo, ringrazio Valentina, la penna che scrive della rubrica  #LeBeautyCronache qui sul blog e che è sempre sul pezzo in fatto di tendenze e trucchi per essere belle.
  • A seguire, ma con un distacco pazzesco, la ricetta dei biscotti senza latte, burro e uova. Segno, questo, che funzionano tantissimo le ricette con le parole “senza”, della serie, meno ingredienti ci metti e più vengono lette. Meraviglie del web.
  • Ritroviamo quindi un evergreen nel percorso di una mamma: il momento fatidico dello spannolinamento. Come ogni brava mamma che si rispetti, prima di prendere questa delicatissima decisione bisogna sapere tutto, ma proprio TUTTO sull’argomento. Ed ecco che qualche povera disgraziata arriva a me e legge le mie “Regole d’oro dello spannolinamento“.
  • Altro dilemma che attanaglia noi mamme, dopo l’olio di palma, l’Olio Johnsons fa male al bambino?
  • Per mamme che ci provano ad essere creative, ecco l’articolo su come realizzare dei barattoli decorativi per le feste di compleanno dei bambini o per altre circostanze varie ed eventuali, quando vogliamo rendere la casa più completa e colorata.
  • Una new entry a questo punto, è il mio post sulle ricette di paste fredde per bambini. 
  • E poi, una festa di compleanno che ancora ricordiamo con tanto affetto e nostalgia: la festa di Miriam al maneggio. 
  • Ed infine, questo è l’articolo che non molla mai un colpo da quando è stato scritto… se non ricordo male, non era nemmeno nato Massimo quando lo pubblicai, è di quanto io odi il bentelan, perchè trasforma i miei figli in dannati isterici e di conseguenza, anche me!

Insomma, questa è la classifica del 2017. C’è qualcosa che ti è piaciuto particolarmente, ma che non ritrovi in questa lista? Avevi già letto tutti questi post?

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply