LaRedoute

Come si usa il blush: cosa è, come sceglierlo, come stenderlo #LeBeautyCronache

Hola bellezze!
Vi siete mi chieste che differenza c’è tra blush e terra? E l’illuminante?
E’ un nuovo trend degli ultimi anni o c’è dell’altro?
Come si usa il blush? E come si sceglie tra i mille presenti in commercio?

Fino ad un certo punto della mia vita “beauty” ammetto di non aver usato né l’uno, né l’altro perché proprio non sapevo cosa farne! Ma vi assicuro che fanno la differenza!

Cosa è il blush?

Oggi vi parlerò nello specifico di blush e questo sarà il primo capitolo di una trilogia: Blush, Terra e infine Illuminante.

Si tratta di tre prodotti che servono per dare rispettivamente colore, volume/colore e luce al volto.
Infatti se stendiamo solo il fondotinta il nostro viso apparir sì con una pelle più omogenea, ma completamente piatto!

Quando ero adolescente (anni ’90!) il blush era noto come fard, ma sono la stessa cosa, solo che il primo è di moda oggi, il secondo fa vintage e diciamolo una volta per tutte.

Quindi è solo questione di moda?

To blush”  è il termine inglese e vuol dire “arrossire”, mentre “fard” è (o dovrebbe, non conosco il francese) il termine francese che indica genericamente “trucco”. Direi quindi che oggi la cosmetica è diventata più precisa nell’indicare un prodotto che serve a dare quel colorito sano e a seconda dei colori anche un po’ bon ton.

Come per tutto il makeup infatti oggi si tende ad avere un aspetto più “naturale” possibile, mentre in passato si tendeva un po’ a calcare la mano…

makeup anni 80

mentre adesso…

jessica biel trucco

Come vedete è quasi impercettibile e il colore passa da un fuxia acceso ad un pesca delicato.

Questo non vuol dire che in commercio non ci sono colori diversi, anzi! Si passa dal color biscotto, al rosso, al fuxia ecc., ma è il modo in cui viene steso a fare la differenza! Oltre al fatto che andrebbe scelto un colore adatto alla nostra carnagione.

Domande e risposte: come si usa il blush

Qual è il colore che va bene per tutte?
Ovviamente il color pesca, così non sbagliamo.

E quale finish? Opaco, satinato, glitterato?
Visto che mi trucco per andare al lavoro, prediligo i colori opachi, ma non disdegno i satinati che secondo me sono bellissimi in primavera estate perchè da profana penso che possano valorizzare il nostro viso alla luce del sole…o della luna.

Ricordate poi che i colori opachi mimetizzano le rughe e i pori dilatati mentre tutto ciò che è brillante o cremoso lo mette in risalto!

Ora vi mostro i prodotti che ho. Notate il piccolo disastro con quello di Deborah…

Fot_3

Ma come si stende il blush e con quali strumenti?
Potete usare le dita se volete, ma io sono veramente negata! Preferisco il pennello perché con le dita non azzecco il punto giusto sul viso e poi non riesco a sfumarlo bene. Il dito è caldo e umido e la polvere non viene scaricata per bene quindi mi viene effetto Heidi.

Qual è il pennello da usare allora?
Come sempre, le regole sono fatte per non essere seguite. Ci sono pennelli specifici per blush ovviamente come questo obliquo

pennello blush

o come questo

pennello blush

Ma va benissimo il classico pennello da cipria tranquille!

pennello da cipria

Lo so che quello che sto per dire vi farà arricciare il naso, ma mi permetto di consigliare comunque due pennelli, uno per la cipria e uno per il blush.
La cipria è trasparente oppure ha il colore del nostro incarnato, mentre il blush ha i pigmenti giusti per le gote…non vogliamo mica trasportare il blush dappertutto contaminando il pennello con il quale abbiamo appena steso la cipria e avere tante chiazze sul viso?
A meno che non laviate il pennello tutte le volte. Già, già…

E dove va steso il blush?
Le tecniche che ho visto fare sono diverse e dipendono anche dalla forma del viso e dall’effetto che volete ottenere: se si ha il viso tondo in genere si consiglia di stenderlo trasversalmente alle tempie zigomatico facendo la faccia a pesce, se si ha il viso lungo si consiglia di sorridere e stenderlo sulla parte della guancia che sporge.

come stendere il blush

come stendere il blush

Come potete notare nel primo caso la modella stende il blush leggermente sotto l’osso zigomatico, mentre nella seconda foto la modella parte dalla parte sporgente della guancia e poi sfuma verso l’orecchio.

Io in genere seguo le modalità della seconda foto perché ho il viso lungo e gli zigomi sporgenti. Me lo avete già visto fare quando ho parlato del trucco da raffreddore. Ma alla fine bisogna fare ciò che più ci piace!

come applicare blush

Diverse texture per blush diversi

Anche le texture sono diverse: esistono le polveri, le creme e i liquidi.

Le polveri in genere sono più durature e sono facili da sfumare. Solitamente sono adatte a tutti i tipi di pelle.
Quelli in crema e liquidi si sfumano tipicamente con le dita, ma è più complicato e sono generalmente adatti a chi ha la pelle secca.

Ultima domanda: quando va steso?
Dopo la cipria e dopo la terra.

Blush che ho provato: marche e considerazioni

Infine, quelli che ho provato!

  • Blush Cocoa Shock di Kiko a forma di tavoletta di cioccolato: ci sono due tonalità all’interno e di solito faccio un mix dei dei due.
    Questo tipo di prodotto può essere usato anche per stendere i due colori separatamente, uno più in alto (chiaro) e uno più in basso (scuro) come se dovessimo fare due strisce che poi andremo a sfumare insieme. Ciò serve per fare blush contouring, ma sorvolo! Mi piace ed è adatto per la stagione autunnale e poi ha un buonissimo profumo di vaniglia. Il colore che ho preso è lo 02 Silky Rose and Mauve. Un mix tra un rosa un po’ più freddo e un malva più caldo. Non è polveroso e si fonde bene con la pelle. Non dura tutto il giorno, ma ripeto non è male.

blush kiko

  • Essence Matt touch blush, Peach me up!: E’ quello che mi piace di meno. Avevo letto delle ottime recensioni sul blog di ClioMakeup, ma su di me è praticamente inesistente e dura pochissimo. Bocciato!
    Anche dallo swatch non credo si veda molto.

blush essence

  • Blush rosa intenso, Natural blush di Deborah Milano N. 06: mooooolto scrivente! Quindi occhio che l’effetto Heidi è sempre in agguato. Boh! Forse non mi fa impazzire il colore su di me, ma l’ho abbandonato, anzi lo uso per i trucchi di carnevale o Halloween come potete ricordare quando ve lo raccontai.
    Inoltre è molto polveroso e mi pare che faccia un po’ strato

fard deborah
E ora veniamo ai mie due preferiti!

  • Blush Kiko collezione limitata Rebel Romantic: lo so non è più in commercio, ma ve ne parlo perchè mi piace molto l’idea di questo blush che è un “cream to powder”. Si presenta come una crema, ma sulle dita diventa polvere e ha una consistenza molto setosa. E’ il secondo in basso e ve lo mostro paragonato a quello precedente di Deborah per farvi notare come si fonde meglio con la pelle per un effetto più naturale

blush

  • Blush PuroBio, collezione Beleza Primavera/Estate 2017, N. 2 Rosa Corallo: parliamo di colori estivi quindi perfetti per questa stagione. Ho scelto un colore opaco, ma secondo me il pesca satinato è perfetto per le giornate estive! E’ il terzo colore in basso e anche questo come vedete si fonde benissimo con la pelle per un effetto TUTTA SALUTE! Si sfuma veramente molto bene e come un buon podotto BIO che si rispetti ha degli ingredienti invitanti come Olio di Argan, Estratto di cacao, Burro di Karitè solo per citarne alcuni e sappiamo benissimo quali sono le proprietà benefiche di questi prodotti no? O no??!!

blush bio

Per chi non ama avere tanti prodotti e per una trucco “matchy-matchy” al posto del blush si può sempre usare il rossetto. Ne prelevate un po’ con il polpastrello e semplicemente lo sfumate sulle guance. Bellissimo effetto, armonioso e siamo sicure di non toppare o creare stacchi di colore che non si abbinano molto tra labbra, guance e occhi!

In questa foto perfino lo smalto ha lo stesso colore di labbra, guance e occhi. Il top!
Besos

tonalità abinate

Vally
– Le Beauty Cronache

Forse potrebbe interessarti anche:

Previous Post Next Post

You Might Also Like

desigual

No Comments

Leave a Reply

Mirabilandia Parco+Hotel a partire da 39,9€