LaRedoute

Il drago invisibile: un’amicizia commovente!

Quando hai per amico un drago, per giunta invisibile: tutto è possibile!
Dopo aver visto il film “Il drago invisibile” al cinema (meglio ancora nella versione 3D), si esce dalla sala molto emozionati e soddisfatti.

il drago invisibile

La storia è talmente coinvolgente, il film è talmente ben realizzato che sembra di stare davvero in groppa ad Elliott, il grandioso drago volante buono, che molto ricorda l’animale volante de La storia infinita, avete presente?
Si volteggia insieme tra le nuvole, sorvolando l’immensa distesa verde della foresta sottostante, si va a picco verso terra, per poi ritornare in alto, ammirando spettacolari tramonti e paesaggi mozzafiato.

Tutto è molto poetico, oltre all’ambientazione: il rapporto simbiotico tra il piccolo Pete, il bambino che si è ritrovato solo nella foresta, e il grande drago Elliott ha della tenerezza e dell’incredibile. Il momento di rottura della storia è la scoperta, da parte del mondo civilizzato, della vera esistenza di questo drago, finora rimasta una leggenda. Da lì, l’incanto in cui Pete ed Elliott vivevano, viene rotto.

“Quando gli uomini hanno paura, diventano cattivi”

Così ho risposto al mio piccolo Massimo, quando mi ha chiesto: “Perché quegli uomini vogliono uccidere il drago?”. Ed è così. Ciò che non si conosce, fa paura, a prescindere. E allora cerchiamo di difenderci, senza capire cosa sia in realtà. Non ci poniamo nella posizione di comprendere, difendere e attaccare. Questo sappiamo fare.

Quello che non conosciamo, ci fa paura!

In questo caso, il pericolo viene visto in quel gigante verde alato, buono e dolce, che si è preso cura per molti anni di quel cucciolo d’uomo, che l’ha protetto dalle bestie feroci della foresta e che l’ha accudito al meglio, tanto che Pete è poi diventato un piccolo d’uomo coraggioso, forte e sensibile.

Bella l’interazione di Pete con l’altra ragazzina della storia, che lo guarda con curiosità, ma non con superiorità. Strepitoso Robert Redford nel ruolo del vecchio saggio del paese, l’unico che da giovane aveva davvero incontrato il drago e che ne aveva costruito il mito, l’unico ad aver da subito capito la magia di quel drago e infatti non ne ha paura, anzi, ne ha completa fiducia. Cosa che invece non ha sua figlia, molto più razionale e disincantata, che non ha mai dato credito a quelle favole.

Temi come il rispetto della natura, il rispetto di ciò/di chi che non si conosce, la potenza dei sentimenti che tutto sistemano sono portati alla massima espressione in questo film, che lascerà tutti con un bel ricordo e i capelli spettinati dal vento!

Il Drago invisibile uscirà nelle sale cinematografiche il 10 agosto prossimo.

il drago invisibile

Ve lo consiglio di cuore.

Pagina facebook: https://www.facebook.com/WaltDisneyStudiosIT/
Twitter: @DisneyStudiosIT
Instagram: @disneyitalia

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply