LaRedoute

Chi di noi non fa parte di una Monster Family?

Ammettiamolo una volta per tutte: non esiste una famiglia perfetta, quella da pubblicità e da quadretto.
A volte diventiamo tutti un po’ mostri nel nostro ruolo in famiglia.

monster family
Nel nostro caso, ad esempio, non sono affatto una mamma zen: alla centoventreesima volta che ripeto una cosa, alla fine urlo come un’ossessa, che mi sentono fino a Piazza San Pietro, per dire eh… e mi trasformo in un mostro urlatore e lancia giocattoli che sono rimasti per terra.
I miei figli? Sono spesso dei mostriciattoli che rispondono con: “Non mi va… lo faccio dopo… fallo tu…” e così via. Quindi, no, nemmeno loro sono i figli perfetti.
E papà? Papà è colui che entra in casa la sera, si guarda attorno e tuona: “Cos’è sto casino?!”.

Siamo tutti un po’ Monster Family

E a casa vostra? Non è un po’ così? Non vi trasformate mai in un mostro con tratti del viso deformati? Sì, lo so, vi vedo eh…

E’ quello che accade nel film Monster Family, che abbiamo visto in anteprima lo scorso weekend.

Monster Family – la storia

Lui, Frank, è un padre spesso assente a causa di un lavoro che lo assorbe completamente e che lo stressa da matti, Fay, la primogenita, è in piena crisi adolescenziale, intrattabile e irriverente, Max, il piccoletto di casa, è un ragazzino bullizzato ed isolato dal resto del mondo, infine c’è lei, Emma, la mamma, che cerca di tenere insieme questa famiglia, con tanti sforzi…

Questo pseudo equilibrio, fatto soprattutto di incomprensioni e di controtempi, viene interrotto dal Conte Dracula in persona, che si sente terribilmente solo.
Il principe delle tenebre, si imbatte accidentalmente in Emma e se ne innamora perdutamente, deve essere sua a qualsiasi costo.
Per questo la fa trasformare in una vampira, per renderla simile a lui e per coronare il suo sogno d’amore.
Peccato che nell’incantesimo ci entrano anche tutti gli altri componenti della famiglia.
Così, oltre ad Emma, che diventa un’affascinante vampira, Frank si trasforma in Frankenstein, Fay in una mummia e il piccolo Max in un licantropo.

La lezione imparata

Dopo lo shock iniziale, i quattro cominciano anche ad apprezzare i risvolti positivi della situazione.
Finalmente Max non è più colui che viene spaventato, ma spaventa chi lo bullizzava.
Fay scopre di avere poteri mentali e che riesce a far fare agli altri ciò che desidera.
Frank dimostra di avere una forza sovrumana e viene apprezzato tantissimo da un gruppetto di modelle.
E poi Emma si trova al centro delle romantiche attenzioni di Dracula, uomo splendido ed elegante, che la tratta da regina.

monster family amante
All’inizio tutti si trovano inebriati da questa nuova situazione, compresi e sicuri di se’, ma qualcosa manca.
Manca l’amore, quello vero, quello che tiene uniti i pezzi, quello che non ti fa sentire solo e che non cambia il tuo essere.
Così, rivengono in mente le parole della mamma quando faceva tutte quelle apparenti inutili raccomandazioni, tornano le immagini di quando si era una famiglia felice…

Con l’aiuto di simpatici personaggi  a latere della storia, i componenti della famiglia si ritrovano e si uniscono per sconfiggere il Conte Dracula.

Perché, sì, è vero, non è facile, non è un sentiero fatto di rose e fiori, anzi, è spesso in salita ed è faticoso, ma la famiglia è ciò che realmente conta in tutta questa storia, alla faccia di mille promesse di mondi diversi e rosei, alla faccia di chi dice che invece la famiglia non ti apprezza per ciò che sei realmente… alla fine, è sempre lì che si ritorna ed è sempre lì che si trova il proprio posto nel mondo.

monster family

Monster Family dal 19 ottobre al cinema

Monster Family è dal 19 ottobre al cinema e vi suggerisco di andare a vederlo con i vostri piccoli mostri, i miei si sono divertiti tanto! Il film è perfetto per il periodi di Halloween… e poi, perché non andare al cinema proprio mascherati da mostri? Sarebbe in linea col film e col periodo.

Qualche curiosità sul film

Ah, un paio di chicche giusto per noi genitori, per gustarci il film con “orecchie” diverse: la voce del temibile Dracula è di Max Gazzè, mentre chi doppia Emma è Carmen Consoli. Entrambi sono alla prima esperienza di doppiaggio, ma penso che se la siano cavata egregiamente! Giudicate voi.

Forse potrebbero anche interessarti:

Previous Post Next Post

You Might Also Like

desigual

No Comments

Leave a Reply