LaRedoute

Come trovare la baby sitter

Quando è necessario chiedere un servizio di babysitting

Essere genitori, soprattutto in Italia, non è semplice.
Alle prese con scuole pubbliche che coprono solo in parte gli orari di lavoro, la maggior parte di noi genitori che svolge un’attività professionale, è costretta a trovare una rete di contatti per garantire la costante presenza di un adulto accanto ai nostri figli.
A volte, se non hai nonni a disposizione, devi organizzarti con le altre mamme, con amiche e sorelle nei paraggi, ma non è facile per niente. Spesso non si ha altra scelta se non quella di decidere di trovare una baby sitter per avere un minimo di tranquillità famigliare.

Meglio affidarsi a conoscenti o a baby sitter professioniste?

Affidare i propri figli a qualcuno è fonte di grande stress per noi genitori: stiamo affidando ciò che abbiamo di più prezioso al mondo nelle mani di un’altra persona, che, almeno all’inizio, è una perfetta estranea. Ci assalgono le più terribili ansie, cominciamo ad immaginare scenari apocalittici dei peggiori film thriller.
Quello che mi sento di dire con certezza è di non affidarsi a persone che si conoscono, ma che non hanno esperienza o volontà di passare del tempo con i bambini.
Stare con i bambini non è semplice e non è per tutti. Anche se la persona che si propone è una persona di fiducia, non è detto sia quella più adatta allo scopo.
E’ vero che avendo questo rapporto pregresso, ne acquistiamo in tranquillità, ma è anche vero che i bambini potrebbero non essere gestiti nel migliore dei modi e si potrebbero incastrare dei meccanismi antipatici tra noi adulti.
D’altra parte in questo settore professionale si trovano tante baby sitter improvvisate. E così si finisce per chiedere aiuto alla cugina che non dice mai di no quando le si chiede un favore, alla figlia della vicina che è una studentessa e cerca piccole fonti di guadagno e così via.
Tutte queste persone magari si rendono disponibili, ma non sanno trattare con i bambini e alla prima difficoltà chiameranno i genitori o cercheranno di cavarsela ‘alla meglio’ magari dandole tutte vinte al bambino pur di non farlo piangere o spesso potrebbe capitare che l’unico intrattenimento che conoscano sia quello di piazzarli davanti alla televisione per un intero pomeriggio.
E vi assicuro che ne esistono di questo tipo di personaggi.

come trovare la baby sitter
Per mia esperienza personale, per il bene dei figli e per la tranquillità dei genitori il miglior modo di farsi aiutare è invece quello di affidarsi a baby sitter professioniste che sanno trattare con i bambini sia dal punto di vista educativo ed anche per tutto ciò che attiene alla sicurezza del piccolo.

Come trovare la baby sitter professionale

Eh, tutto bello quello che sto dicendo, no!?
Ma potreste anche chiedermi: “Ma come trovare la baby sitter giusta?”
Con calma, vi spiego tutto.
Nelle città di Milano, Bologna, Firenze, Roma, Torino, Padova, Verona e Vicenza, ormai da tempo, è attivo il servizio di babysitting di Yougenio.
Si tratta di un’azienda che garantisce un notevole supporto alle famiglie sia per ciò che riguarda i lavori domestici sia nella gestione dei più piccoli.
Richiedere una baby sitter a Yougenio è estremamente semplice. L’azienda può infatti essere contattata direttamente online.
Il servizio può essere richiesto in maniera occasionale oppure si possono sottoscrivere forme di abbonamento particolarmente convenienti.
Yougenio garantisce per le capacità e le competenze dei collaboratori di cui si avvale perché formati per svolgere le mansioni che verranno loro affidate.

Quando decisi di cercare una baby sitter

Quando arrivò il mio terzo nanerottolo in casa, ero così stanca e stressata che non mi rendevo nemmeno conto del livello di stress a cui ero arrivata.
E, nonostante questo, continuavo ad andare avanti come se nulla fosse: notti insonni, pannolini da cambiare, le altre bambine da portare a scuola, da andare a riprendere e poi le attività sportive, ma c’era anche la casa, il bucato, la cena da preparare…. e in tutto questo, anche il lavoro in ufficio.
Pretendevo di avere tutto sotto controllo.
Invece avevo tutto al completo sbando, non ultimo, anche il mio rapporto a due… che ormai, avevo quasi del tutto dimenticato!

E’ stato questo il momento definitivo in cui, con l’aiuto di mio marito, maturai la decisione che sì, era giusto chiamare una persona per avere un aiuto con i bambini. Era del tutto necessario, soprattutto per la MIA salute e, di conseguenza, per la salute di tutta la famiglia.

Perciò, non mi sento di giudicare se una coppia di genitori decide di chiamare una baby sitter Yougenio anche solo per una serata di libertà, anzi. Ogni tanto ci vogliono chiacchiere adulte e qualche coccola in più.

Previous Post Next Post

You Might Also Like

desigual

No Comments

Leave a Reply