LaRedoute

Come scegliere il gestore luce e gas: Offerte Energia Wekiwi

A partire dal 1999, a seguito della liberalizzazione del settore elettrico ed energetico prevista dal decreto Bersani, ci troviamo spesso di fronte alle proposte di energia elettrica e gas fatte da più gestori.
Proprio per questo non è facile scegliere il gestore giusto e potrebbe essere fuorviante se non si tengono a mente dei punti fermi. Ecco quindi che voglio darvi una breve lista di punti da seguire su come scegliere il gestore luce e gas migliore.

Alcune delle proposte in circolazione, ad una prima valutazione, sembrano offrire molti vantaggi. Molto spesso però poi, all’atto pratico, finiscono per rivelarsi assai deludenti. In un periodo di crisi economica come quello che stiamo attraversando, la corsa anche al piccolo risparmio assume un ruolo molto importante.

Vediamo allora quali sono le caratteristiche che un gestore deve poter offrire ai nuovi potenziali clienti per non rischiare di finire tra le compagnie deludenti.

come scegliere gestore luce e gas

Come scegliere il gestore luce e gas in 4 punti

  • Innanzitutto è molto importante eliminare i costi di intermediazione.
    Poter gestire la propria fornitura in maniera autonoma, grazie alle moderne tecnologie messe a disposizione dal web, permette di risparmiare le provvigioni ed i compensi che dovrebbero essere corrisposti al personale incaricato di monitorare i consumi. I sistemi con cui poter soddisfare questa esigenza dovranno prevedere la creazione di una propria pagina, interna al sito del gestore, con cui comunicare i consumi, gestire la propria fornitura e rivolgere al fornitore tutte le eventuali domande che dovessero sorgere durante il rapporto. Questa pagina dovrà ovviamente poter garantire la massima segretezza, ovvero dovrà essere un canale diretto con il gestore a cui solo il diretto interessato potrà accedere attraverso una password di riconoscimento.
  • Il monitoraggio dei propri consumi permette di avere sempre sotto controllo le proprie bollette. Nel caso di aziende e professionisti infine, il monitoraggio assume un valore ancora più importante. La loro competitività sul mercato potrebbe essere infatti incrementata anche attraverso un parziale abbattimento dei costi energetici, realizzabile esclusivamente attraverso un attento monitoraggio dei consumi. Gli sconti offerti dai vari gestori sul prezzo dell’energia elettrica e del gas infatti, pur se importanti e cospicui, non riuscirebbero da soli a risolvere la questione, poiché il costo della materia prima oggi rappresenta solo circa il 40% della bolletta totale. Solo un attento monitoraggio potrà quindi permettere di decidere quali macchinari utilizzare e in quale fascia oraria il loro consumo potrà rivelarsi economicamente più conveniente.
  • Poter contare sulla fatturazione di importi che rispecchiano quelli reali, eviterà a tutti, privati e aziende, di trovarsi nella situazione in cui, in mancanza della lettura del distributore, vengono addebitate dalla compagnia cifre più alte rispetto a quelle effettivamente dovute. Per evitare stime arbitrarie è importante che la piattaforma permetta anche di inserire la propria carica, ovvero l’importo mensile da addebitare in assenza di autolettura e in attesa di conguaglio a seguito di comunicazione dei dati da parte del gestore. Solo così potremo trovarci a pagare in base al nostro consumo reale ed evitare il rischio di trovarsi con importi versati in acconto notevolmente eccedenti quelli dovuti.
  • Anche la comodità assume un ruolo fondamentale nella scelta del gestore. Spesso le varie incombenze giornaliere che ci troviamo ad affrontare ci costringono ad una vita sempre più frenetica. Anche il doversi preoccupare per una fattura non ricevuta oppure recarsi all’ufficio postale o in banca il giorno di scadenza per provvedere al pagamento può costituire un’inutile perdita di tempo. I gestori che offrono la possibilità di ricevere le bollette comodamente a casa via email e di provvedere al pagamento attraverso addebiti diretti sul conto corrente offrono un vantaggio notevole. Se poi consideriamo anche le enormi quantità di carta che vengono utilizzati per stampare ogni singola fattura, comprenderemo meglio anche l’importanza ecologica di questa scelta.

Gestore luce e gas: un esempio

Tra gli operatori più innovativi, che hanno fatto di questi semplici principi il loro principale obiettivo, troviamo Wekiwi. Con le offerte energia Wekiwi si da ai propri clienti un reale risparmio, basato sulla totale assenza di costi di intermediazione e su un consumo sempre più attento e consapevole. Già a partire dalla sottoscrizione del contratto si può notare la semplicità con cui l’azienda propone la gestione della fornitura. In maniera semplice e veloce è possibile entrare a far parte del mondo Wiki via web, scegliere la propria carica (quella che sarà utilizzata come stima in attesa delle letture periodiche reali da parte del gestore) e gestire i tempi di fatturazione. Attraverso il SelfCare messo a disposizione dall’azienda potremo inoltre conoscere sempre esattamente i nostri consumi reali, scegliendo così eventualmente di correggere determinate abitudini per un consumo più consapevole.

Previous Post Next Post

You Might Also Like

desigual

No Comments

Leave a Reply