Bicarbonato di sodio: polvere magica!

Ultimo aggiornamento:

Da quando ho scoperto i mille usi del bicarbonato di sodio, non lo abbandonerò MAI e poi MAI!
E’ una sorta di polvere magica che risolve tutto, che trasforma, sbianca e sbrilluccica!
Deve essercene sempre una scorta in casa, assolutamente!
In rete ci sono ennemila rassegne in materia dettagliate ed efficaci sui vari usi, sul dosaggio e sulle indicazioni.
Ci sono ottimi motivi per convertirsi al bicarbonato:
per andare al risparmio,
per evitare di usare troppi prodotti chimici
per igienizzare in maniera corretta.

I mille usi del bicarbonato di sodio

Personalmente, qui vi faccio il riassunto di come lo uso io, nei modi più immediati e veloci possibili, una sorta di bignami minimo da sapere…

  • in lavatrice, in aggiunta al detersivo liquido per sbiancare e smacchiare, soprattutto i bavagliolini di Massimo
  • nella cesta della biancheria, quando si riempie soprattutto di panni puzzolenti della palestra di Marco
  • nei dolci, per migliorare e favorire la lievitazione
  • per pulire ed igienizzare i giocattoli di Massimo, soprattutto quelli per la dentizione
  • nel bagnetto dei bimbi, per igienizzare, rinfrescare e detergere senza usare troppe schifezze
  • nell’ammollo dei legumi, per evitare di tenerli a bagno tutta una notte e per velocizzare anche la cottura
  • per pulire la frutta e la verdura… soprattutto quando ero incinta!
  • per pulire ed igienizzare il passeggino (o qualsiasi cosa ingombrante che non entrerebbe nella lavatrice!): lo ricopro di bicarbonato, ce lo faccio stare all’aria aperta per una notte e poi spazzolo energicamente via il tutto
Mi riprometto di utilizzarlo anche nella lavastoviglie e ancor di più nell’igiene personale, visto che tanti saponi e scrub costano una fortuna e i risultati non sono eccellenti come promettono… ma ancora devo studiare bene come e quanto…
per il resto…
voi, che altri accorgimenti avete con questa polvere di fata?

16 commenti

  1. Attenzione a parlare di polveri magiche….

    1. Oddio, non c’avevo pensato…
      ma scusa, eh… anche Trilly ha la sua polvere sbrilluccicosa magica… perchè io non dovrei avercela?!

    2. Sembra talco ma non è, serve a darti l’allegria,
      se la mangi o la respiri, ti dà subito l’allegria!
      ricordate Pollon?
      😉

    3. Uahahahahah…. ma che mi tirate fuori!?

  2. anche io uso tanto il bicarbonato, costa poco e davvero può sostituire tanti prodotti… ma attenzione a usare la parola “chimico”, anche il bicarbonato di sodio è una sostanza chimica, come tutto del resto. e si ottiene mediante processi chimici industriali, tanto quanto tutti gli altri prodotti.

    1. Hai ragione… mi sono espressa male… intendevo dire una sostanza non nociva, con minor impatto ambientale…

  3. Anche io adoro il bicarbonato!!!

  4. Beh, lo si può usare per fare coi bimbi giochi interessanti di scoperta e approccio al mondo. Per esempio:

    http://debbie-lepiccolecose.blogspot.it/2012/09/il-nostro-mare-con-la-schiuma.html

    Oppure (per i più grandicelli):

    http://www.stazionealena.altervista.org/dir1/costruirevulc.pdf

    Sembra molto complicato ma non lo è, e credo che si possa spaziare con la fantasia e con le varianti. Il succo è sempre lo stesso (aceto e bicarbonato, nulla di più semplice!)

    A proposito: mai provato a usare l’aceto come ammorbidente nella lavatrice? Attenzione però che non venga in contatto col bicarbonato nella vaschetta, se no insieme si neutralizzano e fanno un papocchio!

    1. Di questi esperimenti, non sapevo… dò un’occhiata…
      dell’aceto, sì, lo uso anche io come ammorbidente e sapevo che non deve combinarsi con il bicarbonato!
      Ho appena cominciato il mio percorso di greenizzazione, ma mi informo bene, eh! ;o)

  5. Io l’ho usato Domenica per pulire il forno, non credevo ai miei occhi basta intiepidirlo, versare il bicarbonato lasciare agire e in un attimo è fatta!

    1. In che senso intiepidirlo? sciolto in un po’ d’acqua? sono curiosa!!!

    2. Scusami mi sono espressa male , ho intiepidito il forno cosparso di bicarbonato, ho lasciato agire 15/20 minuti, ho strofinato un po (senza molta fatica) e passato un panno. E’ venuto fuori splendente!

    3. grazie!!! proverò presto!

  6. Io lo uso come digestivo. Per un’indigestione, quando come si suol dire hai la mappazza sullo stomaco che non va né sù né giù, la punta di un cucchiaino di bicarbonato in due dita d’acqua.

  7. Io ne conosco l’uso come metodo della nonna per “stappare” il naso in caso di raffreddore:
    -far bollire dell’acqua in un penstolino
    -quando bolle spegnere il fuoco e versare delicatamente 1 cucchiaio di bicarbonato
    -mettere un asciugamano sulla testa e respirare i vapori dal pentolino ( bisogna fare una specie di tenda con l’asciugamano di modo che i vapori non si disperdano)

    All’inizio è un po’ una tortura perchè i vapori caldi danno fastidio ma quando l’acqua si raffredda diventa più sopportabile ed è un rimedio che funziona!

  8. Come deodorante: dopo la doccia, basta metterne un pizzichino (ma proprio un pizzichino) sotto le ascelle e non serve niente altro. Così si risparmiano soldi e si guadagna in salute, visto che i deodoranti (tutti) contengono sostanze chimiche dannose soprattutto per le donne.
    Funziona bene anche per deodorare le scarpe da ginnastica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *