Il rossetto rosso è terapeutico! #LeBeautyCronache

Reduce dall’incontro Beauty Caffè con l’esperta di makeup, mi si sono finalmente aperti gli occhi su un piccolo/grande dettaglio che ho sempre trascurato, anzi, no, che ho sempre considerato non adatto a me.

L’ho sempre trascurato: il rossetto rosso

Sto parlando del rossetto rosso.

Non l’ho mai usato. Non l’ho mai pensato come ad un qualcosa che avrei potuto usare.
Mi vedo già abbastanza appariscente ed ingombrante fisicamente, quindi tendo piuttosto a mimetizzarmi con l’ambiente, a non destare interesse e attenzione.
Ma perchè?
Qui ci sarebbe tanto da parlare su di me e sul fatto che non ho mai accettato il mio corpo (ma nonostante questo, non mi sono mai impegnata a far niente per accettarmi o almeno a venirmi incontro!), di come mi sia trascurata durante e dopo le maternità, di quanto ho sempre puntato ad altro pur di farmi scomparire fisicamente agli occhi degli altri ed essere notata per tutt’altro.
E ci sono riuscita. Vengo molto apprezzata per le mie virtù interiori, riesco ad arrivare al cuore delle persone che amo per molte altri aspetti, professionalmente ho sempre cercato di meritare quel che ho perchè sudato e fortemente voluto.
Insomma, ce l’ho fatta.
E ora?

Il rossetto rosso è terapeutico!

Ora, all’imminente soglia dei 40 anni ho scoperto che il rossetto rosso fa bene.
Fa bene non soltanto al semplice apparire, ma fa bene all’umore, alla sicurezza di se’, fa bene in tutti i sensi.
Ed ho scoperto che ci sta bene, sta bene a tutte!
Qualsiasi tipo tu sia, sicuramente c’è il rossetto rosso giusto per te. Bisogna cominciare a provare e a farci l’occhio.
Bisogna trovare la nuance giusta e bisogna prendere l’abitudine a stenderlo per bene.

L’esperta ci ha spiegato molto bene che sistemarsi un pochino la mattina è un dovere, quasi come lavarsi i denti!
Anche se non si devono fare chissà che incontri e chissà che commissioni, ma semplicemente per noi stesse, va fatto!
E non serve agghindarsi come madonne dell’Incoroneta ogni volta, anzi, tutt’altro. Esagerare non va mai bene.
Basta curare il colorito della pelle, mettere abbondante mascara e, se non si ha tempo di fare altro, puntare sulle labbra.

rossetto-rosso

Lo sapevate che la pelle delle labbra è quella che tende ad invecchiare più lentamente di tutto il resto?
Spesso puntiamo a valorizzare il trucco degli occhi, ma non è detto che questa sia la strategia vincente: si potrebbero commettere degli errori che anzichè far passare in secondo piano rughe e rughette, le accentuano terribilmente.
E allora che si fa?

Fari puntati sulle labbra

Puntiamo l’attenzione su tutt’altro. La bocca appunto.
E come si riesce a farlo in maniera efficace? Con un bel rossetto rosso. Ma ce ne sono tanti di tutte le consistenze che potrebbero fare al caso nostro: matitoni, tinte, rossetti lunga tenuta…
E per la scelta del colore giusto, cominciamo a dire “basta” ai rosati slavati, con colori indecisi, al vedo non vedo, ci vuole decisione e carattere! Quindi sì ai rossi sangue, ai mattonati, ai viola, al corallo acceso.

Ne acquistiamo in aspetto, in sicurezza, in salute e sarà un piacere capitare anche accidentalmente davanti ad uno specchio, per noi stesse e tutto il resto verrà da se’.
Con un semplice rossetto?
Sì, può essere…

smile-rossetto-rosso

In fondo per decenni abbiamo creduto alle favole dei principi azzurri in calzamaglia, possiamo non dare un minimo di fiducia ad un tubetto di rossetto? Dai, si può fare. Non è un cattivo investimento.

E a chi dice: “Ah, beata te che hai tempo per queste cose!” rispondiamo con un sorriso incorniciato da rossetto rosso, pensando semplicemente che sia invidiosa. Appunto.

Forse potrebbe interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *