Dall’obesità al sovrappeso: aggiornamento dieta

Ultimo aggiornamento:

Controllo dalla nutrizionista superato, stavolta a pieni voti.

In 3 settimane ho perso poco più di 2kg.

Pochi? Non direi: andateli a comprare 2kg di salsicce e poi ne riparliamo.
La dottoressa è stata molto soddisfatta del risultato, mi ha fatto tutta una filippica dell’importanza di non mollare proprio adesso, di non tirarmi indietro e di insistere. In pratica, sì, andare in vacanza va benissimo, ma:

“Non ti rilassare!”

Non mi devo rilassare.
Le ho parlato della mia grande difficoltà nel rispettare il piano alimentare che mi aveva fornito, che prevedeva un resoconto dettagliato quotidiano di quel che avrei dovuto mangiare.

Non so seguire un piano alimentare quotidiano

La mia totale incapacità di organizzare una spesa settimanale, tantomeno un menù che va oltre le prossime 12 ore, ha fatto sì che io riuscissi ad attenermi al piano che mi ha fornito per non più di 2 giorni consecutivi, poi vuoi gli avanzi in giro per casa, vuoi perchè mancava sempre qualche ingrediente, vuoi perchè non mi andava di mangiare quello che c’era scritto, tutto saltava.
Quindi le prossime indicazioni che mi darà la nutrizionista con la dieta da seguire, non sarà un calendario quotidiano, ma delle linee guida di massima settimanali: quantitativi e tempistiche generali a cui attenermi per dare al mio corpo i giusti nutrienti. E forse così riuscirò ad essere pù ligia.

Ho capito qual è la mia porzione giusta

Però ho imparato a dosare la mia porzione giusta. Ho imparato a capire quando fermarmi a mangiare.

Questo non significa che sono diventata virtuosa tutto insieme, niente affatto. Però, in teoria, so quando devo fermarmi. A volte lo faccio. Altre volte no. E allora, in questo caso, cerco di rimediare al pasto successivo.

A quanto pare, funziona.

Ho aumentato il movimento

Soprattutto, stanno funzionando le mie camminate pomeridiane con la mia amica Fabiola, grande motivatrice e piccolo furetto che non la fermi nemmeno se la gambizzi.
Auguro a chiunque vuole iniziare un percorso come il mio di trovare una persona come Fabiola, non si hanno pretesti per battere la fiacca con lei!

Quindi: dall’obesità al sovrappeso in 2 mesi

obesita sovrappeso

E con un totale di 5 chili persi in 2 mesi (non senza una ricca fase di stallo per calo di volontà!), sono passata dall’obesità al sovrappeso, e l’obiettivo  è un pezzetto più vicino.
E mi sento decisamente meglio: più energie, più sicurezza del mio corpo, nuova consapevolezza.

Ora, non mi devo rilassare.

Ripetete con me: NUN TE RILASSA’!

Se ti sei perso le puntate precedenti:

Forse potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *