Le cose da fare prima che nasca il primo figlio

Ultimo aggiornamento:

Se tornassi indietro nel tempo e incontrassi la mia vecchia me, mentre aspettavo Miriam, la mia primogenita, mi direi: “Michè, bella de casa, tu sei brava a pensare a preparare il corredino, a scrivere sul tuo diario pensieri per sta bimbetta che deve nascere, a sistemare la casa affinchè sia pronta ad accogliere un bambino, a seguire pedissequamente i consigli della tua ginecologa… e fai bene a fare tutto questo. Ma se proprio vuoi sapere come la penso, dovresti dedicarti SOPRATTUTTO ad altro…
Mettiti seduta che ne parliamo…”

E così, mi darei questi suggerimenti, così, spassionatamente, che nell’attesa di Miriam con il mio bel pancione, avrei potuto realizzare. Perchè è giusto sapere che ci sono anche ALTRE cose da fare e a cui dedicarsi che sono di UGUALE importanza rispetto tutto il resto.

10 Cose da fare prima che nasca il primo figlio

1. Dormire, quanto e come e più ci piace. A qualsiasi ora del giorno e della notte, senza farsi troppe domande, senza alcun preavviso. Dormire e basta.

2. Leggere. Leggere la qualunque. Dal gossip spicciolo, ai saggi di metafisica. Leggere e leggere e leggere e leggere. Lasciando da parte manuali vari di gravidanza et affini, che tanto, quando è al dunque non servono ad una benemerita!

prima di avere il primo figlio

3. Dedicarsi al proprio benessere: lunghi bagni rilassanti con sali profumati, massaggi con oli di mandorla, impacchi per il viso, pediluvi rigeneranti, manicure e pedicure come se non ci fosse un domani, che dopo ci si trasforma in pelosi jeti senza forma e maleodoranti!

4. Riempire il freezer di QUALSIASI genere alimentare, preferibilmente precotto, ma anche la dispensa, come se stesse per scoppiare una guerra termonucleare (e diciamocelo: la nascita di un figlio, è un evento di quella portata per una famiglia, inutile dire di no!)

5. Organizzare un weekend a due, anche a 20km da casa, non importa dove, riuscire a ritagliarsi un momento di coppia, prima che arrivi il ciclone, è meglio. Serve per poter poi avere dei bei momenti da ricordare negli istanti di nervosismo e per concentrarsi sul motivo per cui ci si vuole bene e si sta bene insieme, a prescindere da tutto. E non è cosa banale.

6. Organizzare una serata brava con gli amici: andando a ballare e a bivaccare fino all’alba. Non che dopo non lo si possa fare più, ma passerà un bel po’ di tempo prima che una notte in bianco sia tale perchè TU l’hai decisa e non perche ti sia stata imposta da quel grazioso esserino appena nato

7. Evitare di pensare che immediatamente dopo il parto quella pancia scompaia come per magia. Non lo farà. Quindi, preparare dei vestiti comodi anche per il dopo-panza. Non siamo tutte Michelle Hunziker o Belen, per dircela tutta. E prepariamoci, anche una volta partorito, a sentire dei commenti del tipo: “Allora, ma quando nasce?” quando si incontra qualcuno che non sa che l’evento è già accaduto, mentre ci guarda la ancora lì presente panza.

8. Ascoltare attentamente il silenzio

9. Guardare tutti i film e le serie che ci piacciono. Non chiedete il perchè, la risposta è che poi non sarete più padroni di nulla: nè del divano, nè tantomeno del telecomando e ancor meno del tempo a disposizione.

10. Dormire. L’ho già detto? Ok, lo ripeto.

Forse potrebbe anche interessarti:

2 commenti

  1. …e risottolineo: DORMIRE!!

    1. E fai bene! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *