Trolls: carino ma…


Siamo andati a vedere il film Trolls al cinema.

trolls-bello-ma

Trolls al cinema – La storia

La Dreamworks ha superato se stessa in fatto di scelta di brani musicali, per il resto, piattume totale: i Trolls sono dei simpatici gnometti coloratissimi, con dei ciuffi di capelli in testa allungabili alla bisogna, sempre pronti a far festa e baldoria per celebrare qualsiasi occasione, il loro naturale ottimismo è contagioso e salubre, loro sono gioia, divertimento, tutti sentimenti buoni e generosità e cantano, cantano sempre, di tutto!
In questo loro galattico ottimismo perdono di vista il fatto che esistono dei pericoli e, per loro, il più grande pericolo è quello di esser catturati e mangiati dai Bergen, dei mostri orrendi, tetri, sempre infelici e insoddisfatti.

trolls-trailer-3

E’ qui che, dopo varie peripezie, la principessa dei Trolls, Poppy, una tipetta tutto pepe rosa, riuscirà a far fare pace tra le due popolazioni, dimostrando che la felicità regna in ciascuno di noi, non c’è bisogno di cercarla al di fuori, ma è dentro di noi.

A parte la colonna sonora…

Messaggio molto positivo, che mi è piaciuto, ma scontato anche quello.
Se c’è una cosa che mi è piaciuta tanto è la scelta della colonna sonora che accompagna tutto il film: dal momento che questi Trolls canticchiano per qualsiasi motivo, è stato necessario dare fondo al repertorio musicale più sound e allegro della storia della musica, ovvero la dance anni ’70-80.

Adoro!

Se si tolgono le musiche, la storia non è un gran chè, non è affatto articolata, è abbastanza scarna.
L’animazione ricorda molto quella di Lorax, sempre della Dreamworks (2012), senza troppe novità.
Sicuramente è un film adatto ai bambini più piccoli, direi che dai 3 anni va benissimo e non oltre i 6.
I più grandi rischiano di annoiarsi, anche perchè, se non conoscono quelle musiche, per loro risulta del tutto nuovo anche quello, almeno, io ho apprezzato.

Ah, se vi state chiedendo se a noi sia piaciuto: ni, tre quinti della famiglia si sono mezzi annoiati, un quinto l’ha visto con piacere e un quinto ha cantato tutto il tempo, con i testi originali (indovinate quale sia quest’ultimo quinto!).

Nel complesso: pomeriggio piacevole, ma se si deve spendere il costo pieno del biglietto al cinema, direi di evitare e di aspettare che esca in dvd.

Ovvio che il gadgettame di questi simpatici gnomi, è adorabile!

Previous Post Next Post

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply mammamedico 20 novembre 2016 at 22:10

    siamo andati anche noi in un pomeriggio piovoso io e loro 10 e 6 anni. a loro è piaciuto. anche al grande che pero’ si “beve tutto”. a me ha ricordato i puffi. e all’uscita ho cercato di far loro capire qualche messaggio positivo. perchè qualche spunto lo da….

  • Leave a Reply

    SCOPRI I MIGLIORI RIMEDI CONTRO I PIDOCCHI!