Enuresi notturna qualche accorgimento - Le "M" Cronache

Enuresi notturna qualche accorgimento

Con Massimo, quasi 3 anni, dalla scorsa estate abbiamo eliminato il pannolino durante il giorno, con qualche difficoltà, ma neanche troppa, ma dopo qualche fallimentare tentativo notturno, non ultimo proprio l’altra notte, abbiamo concordato di continuare ad aiutarlo di notte continuando a mettergli il pannolino.

So che questo non è un caso di enuresi notturna, ma, come ogni mamma, mi sto informando. Per parlare di enuresi notturna, ovvero, proprio il problema di non riuscire ad accorgersi dello stimolo di fare pipì la notte, durante il sonno, bisogna aspettare i 5 anni del bambino e che, quindi, al momento, è tutto nella norma.

Del resto, ero stata abituata diversamente con le altre mie due bimbe: una volta deciso di togliere il pannolino di giorno, è stato un tutt’uno anche di notte, ma ogni bimbo è a se’ stante, ogni bimbo ha i suoi tempi e le sue modalità di gestione dei cambiamenti, pertanto non mi sto preoccupando affatto. Per questo tipo di problematiche, sono stati creati dei prodotti appositamente pensati per venire incontro a noi genitori, ma anche ai bambini, per cercare di vivere quanto più serenamente possibile, eventuali “incidenti di percorso”, proprio per evitare di turbarli e farli sentire da meno.
Sto parlando dei DryNites.

Non sono pannolini, ma sono delle mutandine assorbenti che hanno una vestibilità molto comoda e pratica, proprio perché si riferiscono a bambini che ormai sono abituati a stare senza il pannolino per tutto il giorno, un modo efficace per non far pesare la situazione ai bambini.
Oltre alla pazienza, all’amorevole vicinanza, queste mutandine assorbenti sono uno dei piccoli accorgimenti che possono aiutare la famiglia, e soprattutto il piccolo, a superare questi momenti.

E dolci notti a tutti!

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

SCOPRI I MIGLIORI RIMEDI CONTRO I PIDOCCHI!