Come aiutare l’UNICEF: nuova forma di donazione

Ultimo aggiornamento:

Non sono tempi facili questi. Lo so.
So anche che molto probabilmente non è il caso di parlare di queste cose in un blog dove si punta al divertimento e alla spensieratezza.
Quindi, se non sei nel “mood” giusto di fermarti un attimo e riflettere sulla questione, ti capisco. Passa oltre. Magari torna in seguito.

Cosa è l’UNICEF

Tutti conosciamo l’UNICEF e sappiamo cosa fa nel mondo. Si tratta del Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia, è la principale organizzazione mondiale impegnata a salvare la vita dei bambini e delle bambine, e ad affermarne il diritto a crescere in salute, a ricevere un’istruzione, ad essere protetti da violenze e abusi, a partecipare in maniera attiva nella propria comunità.

img_8012

Una nuova forma di donazione

Il punto è sempre uno: i fondi mancano. Per poter continuare ogni bambino come ha sempre fatto, si ha bisogno di fondi e sebbene sia un ente delle Nazioni Unite, non viene sovvenzionato da questo organismo e vive di donazioni spontanee.
E’ stato ora istituito una nuova forma di donazione: il lascito testamentario.

Una percentuale, piccola o grande a piacere, di quanto si possiede, si può decidere di donarla per aiutare i bambini in difficoltà in qualche angolo del mondo. Già ci sono stati grandi risultati grazie a questa forma di donazione.
Istruzione, sicurezza, cure, alimentazione. Il nostro lascito si trasformerebbe in queste parole e potrebbe fare la differenza per qualche bimbo. Dopo di noi.

img_8524

Non aggiungo altro. Sarebbe inutile. Se siete interessati a saperne di più sull’iniziativa, visitate il sito che ne parla approfonditamente.

Buzzoole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *