Cosa insegnare alle nostre figlie

Ultimo aggiornamento:

L’ho detto che girovago parecchio su pinterest… stavolta mi sono imbattuta in questa immagine, il cui messaggio scritto lo trovo decisamente illuminante, soprattutto in questo periodo di grande sensibilizzazione delle donne nei confronti della violenza subita, dei maltrattamenti e contro la pacifica rassegnazione a tutto questo.
E’ passato il secolo in cui ci si doveva subordinare in virtù della superiorità maschile, è passata l’epoca del sacrificio a prescindere: eppure molte donne, anche giovanissime, non riescono a capire la differenza tra amore e violenza, tra amore e dipendenza, tra amore e stronzaggine e cattiveria e vigliaccheria e piccolezza e abuso…

Quindi.
Quindi bastano dei piccoli accorgimenti…
Basta riconoscere delle differenze “banali”, ma che poi tanto banali non sono…

Dobbiamo insegnare alle nostre figlie a riconoscere  la differenza tra
  • un uomo che la sta adulando e uno che si sta congratulando con lei
  • un uomo che spende soldi per lei ed un uomo che investe in lei
  • un uomo che vede lei come una poprietà e un uomo che le osserva attentamente
  • un uomo che la desidera e un uomo che l’ama
  • un uomo che crede di essere un dono per le donne e un uomo che crede che lei sia un dono per lui

e poi dobbiamo insegnare ai nostri figli maschi a diventare questo tipo di uomo!

immagine presa da pinterest

3 commenti

  1. Forse sarò troppo ottimista. Ma io credo che queste cose si insegnino facendole. Cerca un amore sano chi è stato amato in modo sano. In questo frangente soprattutto dalla figura paterna direi. Non ce le vedo persone che sono state rispettate da piccole e che hanno avuto relazioni primarie basate su un amore “che fa bene” a ricercare da adulte relazioni ambivalenti.

    1. Sì, questo è vero, ma delle volte si instaurano dei meccanismi delicati e subdoli che vanno a minare anche le persone più “sane” e cresciute in ambienti “sani”.
      In sostanza: mai dire mai… veramente!

    2. Brava Pippi, anche secondo me comincia tutto da lì.
      Però buttare un occhio anche al resto fa molto molto bene.
      Ah, dimenticavo: come si fa?
      Perchè a noi, mamme di maschietto e femminucce, ci tocca entrambe le responsabilità!

      Per questo forse il titolo giusto sarebbe cosa insegnare alle nostre figlie e ai nostri figli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *