Le letture della buonanotte

Ultimo aggiornamento:

Miriam non si addormenta tanto facilmente, soprattutto la sera: fa di tutto per rimandare il momento di andare a letto, anche se è visibilmente stanca e assonnata, è come se si caricasse ulteriormente di nervosismo e di capricci, ma il suo letto non lo vuole proprio vedere.
Sa che l’unica cosa che le concedo quasi fino all’infinito, sono le letture della buonanotte.

Le uniche letture della buonanotte di Miriam

Vuole ascoltare e riascoltare le sue favole preferite: gli Aristogatti (che novità!) e le avventure di Winnie the Pooh…
Ho provato a proporle altro, ma per ora queste sono le uniche storie che la interessano veramente.

Quando leggiamo la storia dei gatti, con l’indice indica ora questo e ora quello chiedendo: “Chi è?” e io devo ripetere i nomi dei gattini (ormai so tutto… sono davvero preparata!).
La parte che preferisce è quando compare il gatto Romeo a conoscere Duchessa… lo indica tutta contenta dicendo: “Papo, papo!”, oppure quando il gattino Matisse dipinge sulla tela: gli rifà il verso mettendosi nella stessa posa. E quando esce fuori il topino Groviera con il suo biscotto da inzuppare nella crema, le viene voglia di biscotto e se lo mangia sgranocchiandolo per il resto del racconto.

Questa è una storia che, tutto sommato, piace anche a me: il gatto Romeo è davvero simpatico e mi piace rifargli la voce marcando il mio accento romanesco.

E poi c’è Winnie the Pooh. Ecco, questa storia la trovo meno interessante (per me), ma a lei piace tanto. E’ un orsetto così noioso e moscio, che mi fa sempre venire un gran sonno, ma, come si dice in questi casi?! Ubi maior…

Quando, invece, leggiamo la storia di Winnie, qualche volta le viene voglia di miele e non si da pace (anzi, non MI da pace) fino a quando non vado a prenderne un cucchiaino per lei. E poi le piace quando Winnie si arrampica sull’albero alla ricerca di miele tutto sporco di fango, oppure quando rimane incastrato nella tana di Tappo.

Insomma, questi sono gli unici libricini di favole che Miriam gradisce… e che ormai, conosco perfettamente a memoria, spero che col tempo i suoi gusti si arricchiscano e si degni di sfogliare anche i tanti altri libretti di letture per bambini che ho trovato in giro e che sono bellissimissimi.
Forse potrebbe anche interessarti:

5 commenti

  1. Papo, papo?
    Quelle che hai citato sono alcune delle nostre scene preferite!
    Anche Miriam è nella fase di perché? e chi é? e ripetizione allo sfinimento della stessa domanda?
    Divertente, vero?

  2. Sì “papo” perchè per lei la famiglia degli aristogatti siamo noi!!!
    Ancora non riesce a dire “perchè”, ma usa le domande “Chi è?” e “Che fai?” per sapere tutto allo sfinimento!

  3. Anche noi per settimane abbiamo visto e rivisto l’incontro di Romeo e Duchessa, che romanticoni sti bimi! 😉

  4. Praticamente i nostri due film/libri preferiti. La Ciopo invece crede che Romeo sia il babbo dei micini ed è difficile contraddirla (è molto convinta della sua opinione, soprattutto adesso che si sta facendo una visione della famiglia composta da genitori e figli).
    Mi chiede mille volte il nome dei personaggi, anche se lo sa benissimo e così tanti perchè che alla fine non so più come districarmi nelle spiegazioni!
    Per quanto riguarda Winnie ti dico solo…sono una nuvola nera…voi fate finta che non ci siaaaaaaaa

  5. @pinkmommy: è vero!

    @serena: i bimbi riproducono modelli a loro noti… o almeno, così credo… quindi vaglielo a far capire che Romeo non è il loro papà!??!?! Come farebbero a comprenderlo?!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *