Jungle Cruise: un nuovo film stile Indiana Jones

Il film Jungle Cruise è un film d’avventura e di azione che non lascia indifferenti, per un sacco di motivi, ma scopriamo se è anche per bambini.

Il film è avvincente innanzitutto per il valido cast: il grande The Rock (Dwayne Jonson) è azzeccato nel ruolo di Frank, l’esperto del fiume Rio delle Amazzoni, che da decenni scorrazza gruppi di turisti ricconi londinesi per un tratto di fiume, simulando un’avventura senza eguali, una sorta di parco divertimenti nel periodo dove altrove dilaga la seconda guerra mondiale.
E poi c’è Emily Blunt: la donna con le braghe, ovvero colei che indossa i pantaloni suscitando scalpore e ilarità, la ricercatrice che proprio perchè donna, non viene presa in considerazione dalla comunità scientifica, colei che ha coraggio e determinazione da vendere, in barba a tutti i trabocchetti di Frank.
L’alchimia tra i due è evidente e divertente da subito.

La missione: scoprire se la leggenda dell’albero magico è vera

La missione di Elizabeth è trovare l’albero i cui petali hanno poteri straordinari di guarigione. All’esistenza di questo albero, Beth ha dedicato gran parte dei propri studi di botanica e ora vuole arrivare sino in fondo.
Tra mito e leggenda, tra scienza e mappe geografiche, Elizabeth conclude che questo albero deve esistere da qualche parte ed è intenzionata a trovarlo.

La storia è un susseguirsi di effetti speciali, di azione, di scoperte a volte anche esilaranti.
Ho rivisto moltissimo delle vecchie atmosfere alla Indiana Jones, dove spesso Indi aveva a che fare con persone appartenenti a culture lontane e sconosciute, doveva risolvere indovinelli e smascherare trabocchetti dentro grotte e antichi rifugi, dove antiche leggende e studi di archeologia collidevano per far scoprire nuove realtà.

I temi principali del film sono, oltre alla parità di genere, anche l’assottigliarsi delle differenze tra i popoli e il perdurare delle guerre nonostante questo.
Il tutto è condito dalla maestria Disney di suscitare emozioni e sorprese, sempre di grande effetto.
I personaggi sono molto ben caratterizzati e la storia scivola via con piacere.
Un film godibilissimo, soprattutto al cinema, dove gli effetti e gli straordinari paesaggi trovano il proprio giusto spazio vitale.

Jungle Cruise è per bambini? Alcuni accorgimenti

Se avete bambini che si suggestionano alla vista di serpenti ed eventuali figure mostruose, allora aspettate a vedere il film. Ci sono svariate scene in cui compaiono rettili striscianti che escono dalle orbite di teschi e da antri di rocce, con fare molto minaccioso. Oltre a questo ci sono anche altri elementi che potrebbero spaventare i più piccoli. Ovviamente il tutto dipende dalla sensibilità del bambino e da che film è abituato a vedere.

E’ un film perfetto da vedere con i bambini nel salotto di casa, per essere pronti a cogliere le loro reazioni.

Forse potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *