Il correttore illuminante migliore per le over 40

Ciao a tutte! Oggi parliamo di una scoperta vera: il correttore illuminante migliore per le over 40, sissignore!
Intanto, mi scuso per la mia prolungata assenza, ma siccome sono una secchiona di natura, ho cominciato un master post laurea (molto post visti i miei 42 anni!) e altri corsi vari e potrete capire come sta girando la lancetta del tempo da un po’ a questa parte, ahimè!
L’aspetto positivo (per il portafoglio ovviamente!) è che non riesco più a fare beauty shopping sfrenato!

Nell’ultimo articolo sul trucco di primavera vi avevo però anticipato una scoperta in fatto di correttori illuminanti ed eccomi qua a parlarvi di questo bel prodotto!

Un prodotto molto deludente e una bella scoperta

La cosa buffa è che la scoperta che ho fatto deriva da una grandissima delusione!
Avevo deciso (io ovviamente…) il regalo che mio marito (capite perché?) mi avrebbe fatto per San Valentino e mi ero ovviamente buttata su un prodottino ICONICO e non certamente low cost.
Un giorno quindi, SOLA, mi reco da Sephora a Termini, ora di pranzo…il negozio tutto per me, silenzio, e tante vocine che mi dicevano: “prendi me, prendi me!”
Ma io, come una brava casalinga che al supermercato prende solo quello che c’è nella lista della spesa, vado dritta verso lo stand che bramavo da tempo…YSL, Touche Eclat!

Scelgo il colore che penso sia più adatto a me, tergiverso, lo provo sulla mano e finalmente lo provo sotto gli occhi.
Beh?
Forse ne ho messo troppo poco… insisto… e niente… sparisce completamente!
Non ci posso credere! Ok, decido di chiedere ad un commesso, sicuramente non lo sto stendendo nel modo giusto.
Si avvicina quindi un ragazzo dello staff che ha notato quanto io fossi perplessa e lui sì che mi illumina, ehm!
In maniera molto elegante mi fa capire che il Touche Eclat non è adatto a contorno occhi maturi e segnati dalla stanchezza, ma è ottimo per le ragazze che sono già perfette (così sono capaci tutti, però, eh!).
E allora io mi chiedo: ma se sono perfette, non hanno occhiaie, non hanno borse, hanno il contorno occhi disteso per natura, non provato dallo stress quotidiano e soprattutto se hanno vent’anni, ma a che cavolo serve mettere ‘sta roba e spendere tutti sti soldi?
Che a vent’anni ero pure squattrinata e non potevo certo comprare un correttore che dura un mese e spendere 40 euro!
Con lo sguardo lo supplico di trovare una soluzione, ormai voglio farmi un bel regalo ecchecavolo! Paga il marito!
Il tipo è uno sveglio e deve vendere ovviamente, bene abbiamo un interesse in comune!
Mi porta davanti allo stand di Hourglass, marchio per me sconosciuto fino a questo momento.

Conoscete Hourglass? E’ questa la vera scoperta!

L’Azienda nasce in Inghilterra nel 2004 con l’obiettivo di posizionarsi sul mercato di lusso, di nicchia e sposa la filosofia Vegan.
Non è notissima, almeno qui in Italia, infatti non ne avevo mai sentito parlare.
Comunque non è che si devono necessariamente acquistare i prodotti di cui parlano e spesso sponsorizzano le youtuber no?
Mi fido quindi del commesso, tanto avevo budget perché i livelli sono quelli di YSL, e me lo faccio stendere…e ragazze sono rimasta colpita!
Per farmi vedere la differenza il consulente mi ha messo il prodotto solo da una parte e sembravo quasi un quadro di Picasso! Cioè, da una parte si notava l’ombra dell’incavo che ho sotto gli occhi, mentre dall’altra sembrava avessi fatto un lifting.
Il prodotto è l’Hidden Corrective Concealer e costa circa 38 euro

Come vedete è particolare e non l’ho amato subito. La sua forma in stick potrebbe far pensare ad un prodotto pastoso e pesante, invece quando lo prelevate si “scioglie” ma non cola e ha una consistenza tra crema e gel. Ci sono 3,5g di prodotto. Apparentemente non tanto, ma ne basta talmente poco che dura tantissimo. Ha una bella resa. Come vi ho fatto vedere nell’articolo scorso, questa è la quantità sufficiente da usare per illuminare e dare un aspetto disteso (questo è il suo punto di forza).
Non l’ho amato subito perché è un prodotto particolare e che va adatto alle proprie esigenze e usato nel modo migliore per noi e non universalmente… non so se mi spiego. Starete pensando e allora? Meglio non prenderlo?
Ma alcuni prodotti richiedono un po’ più di tempo per essere apprezzati.

Come uso Hidden Corrective Concealer

Lo applico con le dita perché è prodotto da scaldare per ottenere il massimo e devo dire che si fonde molto bene e non va nelle pieghe. Lo fisso comunque con la cipria perché non avendo siliconi e roba varia temo che scivoli via.
Non dura tutto il giorno e lo ritocco solitamente una volta nell’arco della giornata, però mi piace tantissimo l’effetto distensivo e quindi sono disposta ai ritocchi, inoltre non esiste concealer illuminante che non richieda una ritoccatina durante la giornata.
Non lo uso da solo ma sempre in combo con un correttore vero e proprio di colore e indovinate un po’ quale uso di base? Ovvio… l’Instant Anti Age di Maybelline… ormai vi ho fatto una testa tanta.
Nonostante l’uso di due prodotti non ho effetto maschera e soprattutto i due prodotti non si insinuano nelle pieghe evidenziando le rughe.

Quindi, ecco il riassunto in pochi punti per usare il migliore correttore illuminante:

  • applicare pochissimo prodotto con le dita
  • fissare con un velo di cipria
  • usarlo in combinazione con un correttore vero e proprio di colore
  • Ritoccarlo almeno una volta durante il giorno, per essere sempre perfette

Il prezzo vale la candela?

Considerando che era un regalo e uno sfizio, sì! Se sposate la filosofia del brand, se desiderate un prodotto che significa lusso e con prestazioni molto buone fa per voi. A me interessano le performance e il rapporto qualità/prezzo (in generale i cosmetici non possono essere testati sugli animali e perciò non può essere una discriminante) quindi sono soddisfatta dell’acquisto. Probabilmente per un altro regalo di lusso proverò un’altra marca, nell’ordinario ho fissi i miei prodotti performanti low cost.

Vally #LeBeautyCronache

Forse potrebbe interessarti anche:

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply