Cara cognata ti odio!

Se ne sentono tante in giro di relazioni difficili, soprattutto con i parenti del partner: suocere, cognate e chi più ne ha, più ne metta.
Proprio di questo si parla in questo spassoso romanzo “Cara cognata ti odio!” di Corinne Savarese.

cara

Cara cognata ti odio! – La storia

Daphne è una donna bellissima, di successo e di famiglia ricca e conosciuta. Insomma, ce le ha tutte per la felicità  e per avere l’intero mondo ai suoi piedi.
Ai vertici di una delle agenzie pubblicitarie più in vista del paese , ha contatti con tutte le persone più in vista, viene invitata agli eventi più alla moda.

Dalla sua, inoltre, ha anche, oltre ad uno stacco di cosce invidiabile, una acuta intelligenza e una profonda sensibiltà. Trovarle un difetto è impossibile, ma non risulta antipatica, anzi, mi ritrovo subito al suo fianco a tifare per lei, per via di quell’odiosa e subdola di Annabella, la sorelle dell’uomo di cui Daphne si è perdutamente innamorata.
Annabella le fa tutte pur di allontanare i due e tenersi stretto il fratello, un ricco e talentuoso stilista di moda, di fama mondiale, uomo di classe e di una eleganza ineguagliabili.

La loro storia d’amore sarebbe da manuale, se non fosse per quella pazza sgangherata di Annabella che ha una fantasia e un’astuzia striscianti e che si insinuano nelle pieghe della felicità di Daphne.

Povera Daphne, se la ritrova persino in tutti gli incubi ricorrenti delle notti, tutte le notti. E’ da esaurimento.

Esilaranti sono le vicende che capitano ad Annabella, che, tutto sommato, fa anche un po’ tenerezza se si pensa a quanto possa essere sola e senza scopi nella vita, se non quello di rovinare la vita delle persone che le ruotano attorno.

Daphne, insomma, nonostante  tutti i suoi sforzi è vittima e al tempo stesso inconsapevole carnefice, perché Annabella non fa altro che subire i successi di lei in tutti i settori.

Bella e brava Daphne… ma se solo si fosse fatto un minimo accenno di lei che si fa una ceretta o che si spacca la schiena in palestra, le si sarebbe dato un velo di realtà ad una donna praticamente perfetta sotto tutti i punti di vista.
Ditemi: chi di voi sarebbe pronta ad indossare vestiti da gran sera, con strascico, ampie scollature e spacchi vertiginosi senza prima fare un piccolo ritocco dall’estetista?

Forse potrebbe anche interessarti:

2 commenti

  1. Ma se la cognata odiosa è la moglie del fratello di tuo marito, vale lo stesso? Perché potrei buttare giù anch’io un 100-200 pagine in materia… 😉

    1. Penso che valga lo stesso… vai, comincia a scrivere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *