Lavoretti di Natale per pomeriggi grigi

Quando vado a prendere le bimbe a scuola, subito mi chiedono: “Che si fa oggi mamma? Chi viene a casa?
A loro piace trovare i nonni che ci aspettano, oppure sapere che viene qualche amico, ma, come è ovvio che sia, non è che possiamo sempre avere gente… anche se a me, non dispiace affatto l’idea, ma Marco non ne sarebbe del tutto felice, ecco.
Di uscire, non se ne parla nemmeno: con questo tempo, dove diavolo andiamo!?
Quindi le domande successive sono: “Allora, che facciamo mamma? Facciamo una torta?”

Lavoretti di Natale con poco materiale e poco impiccio!

Eh, ok, spesso le accontento… ma non si può certo fare una torta ogni giorno, così ci dedichiamo ad arti pittoriche e creative di altro genere, certo il Natale ci offre tante ispirazioni e motivi di decorare mezza casa, quindi non c’è molto da inventarsi, in pratica le bimbe poi vanno avanti di testa loro con le idee che hanno in mente…
Molto spesso dò qualche spunto io, così poi partono e non si fermano più!
Ho trovato questo sito di disegni da colorare e idee carinissime e facili da fare e da proporre a casa con i bambini, così ieri abbiamo sperimentato un paio di puzzle/collage natalizi che hanno sortito l’effetto desiderato.

C’è il faccione di Babbo Natale da comporre e poi colorare a piacimento

E c’è anche il pupazzo di neve da comporre e colorare

Che poi, a pensarci bene, non è che ci voglia poi così tanto a fare di queste composizioni, ma quando distribuivano la capacità di saper disegnare e creare, si vede che io ero momentaneamente assente, quindi è meglio evitare che mi cimenti con dei pennarelli e matite a fare di queste cose, dovessi poi veramente scatenare la fine del mondo dei Maya!
Così, dicevo, abbiamo ritagliato, incollato e colorato per tutto il pomeriggio

Persino Melania, che normalmente non è che si intrattiene a lungo con questo genere di cose, si è impegnata tanto, soprattutto nella fase del ricomporre i pezzi! E’ stata bravissima!

E queste le opere finali

Forse potrebbero anche interessarti: 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *