Il piccolo Babbo Natale diventa grande

Last Updated on 5 Luglio 2017 by Micaela

Come ogni anno, in questo periodo a scuola primaria delle bambine si svolge un mercatino dei libri che dura 3 giorni: una libreria di zona, molto ben fornita in fatto di letteratura per l’infanzia, ha la concessione di vendere i libri con degli stand direttamente a scuola e una parte del ricavato viene devoluto alla scuola stessa sottoforma di nuovi libri per la biblioteca scolastica.
E’ una iniziativa, questa, che ho sempre molto apprezzato per tanti motivi: è un’occasione per avvicinare i bambini ai libri (ce ne sono di stupendi ora!), si aiuta la scuola e quindi, di nuovo, i nostri figli e non ultimo, si spinge una libreria del quartiere a risollevare le proprie sorti.
Così, durante i giorni di susseguirsi di recite e canti di Natale, i genitori sono invitati a percorrere i corridoi scolastici, consultare i libri con i propri figli ed eventualmente acquistarli.

E come ogni anno, anche stavolta abbiamo preso qualche piccolo tesoro: tra questi libri abbiamo trovato una gemma vera e propria: “Il piccolo Babbo Natale diventa grande”.

Oltre ad essere una storia dolcissima, di cui parlerò tra un istante, è un formato gigantesco che maggiormente fa apprezzare le belle illustrazioni.

libro-babbo-natale-bambini

Il piccolo Babbo Natale diventa grande – La storia

Si racconta dell’esistenza di un villaggio, ricoperto di neve, abitato esclusivamente da tanti Babbi Natale: ciascuno di loro ha il proprio compito per poter esaudire i desideri di grandi e piccini nella notte più importante dell’anno.
C’è anche il Babbo Natale che si dedica alla realizzazione dei regali per gli animali. Sì, anche loro, i nostri amici a quattro o due zampe, hanno diritto ad avere il proprio regalo. E a loro ci pensa il più piccino dei Babbi Natale.

Una sera, il piccolo Babbo Natale si accorge che tutti gli altri suoi colleghi sono impegnati in una riunione segreta: chiacchierano, ridacchiano e non l’hanno affatto coinvolto. Perchè?
Amareggiato e deluso, si inoltra nella foresta e va a trovare i suoi amici animali che, per cercare di ricambiare la sua generosità nei loro confronti, prendono immediatamente le sue difese e lo riaccompagnano al villaggio convinti che con il loro intervento gli altri Babbi Natale si ricrederanno e lo potranno riammettere, avendone di nuovo considerazione, altrimenti quegli omoni vestiti di rosso con le barbe bianche se la dovranno vedere con il grande orso del bosco ed il temibile alce.

E invece accade che l’altruismo, il suo essere prodigo verso i suoi amici, il suo cuore aperto e sincero, vengono tutti ampiamente ripagati perchè i Babbi Natale erano riuniti per decidere…
Non vi voglio togliere il finale, dolcissimo e con un messaggio davvero bello.

Una bella lettura del periodo di Natale, un abbraccio

La nostra biblioteca natalizia si sta arricchendo man mano di tanti testi graziosi e caldi. Proprio come piacciono a noi

Il piccolo Babbo Natale diventa grande: lettura adatta a tutti i bambini dai 4 anni in su.

Forse potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.