Pillole di blogging per diventare blogger

Ultimo aggiornamento:

Dopo tanti anni di blogging e tanto frequentare la rete, ammiro tantissimo chi è riuscito, per meriti, ad arrivare a certe competenze e a certi livelli, tanto da pubblicare un libro. In questo caso ammiro totalmente Silvia Ceriegi per il suo Pillole di blogging.

Se ci fosse stato questo libro 5 anni fa, l’avrei sicuramente letto e avrei capito prima certe dinamiche, invece di impararle sul campo, risparmiando tempo e soprattutto, molte energie!
Quindi se si è intenzionati ad avviare un blog adesso, è doveroso cominciare con un minimo di formazione e questo è soltanto l’inizio.

pillole di blogging per diventare blogger

Pillole di blogging: per diventare blogger

Diretta, semplice, strutturata nei suoi suggerimenti, Silvia porta esempi concreti di come riuscire a diventare un blogger. Suggerisce modalità, tempistiche e dinamiche da seguire per raggiungere una discreta cerchia di lettori.

Chiaramente questo non credo sia nato come libro totalizzante che voglia spiegare tutto il mondo del blogging, ma apre una serie di discorsi da approfondire, se si è interessati. Infatti viene fornita anche una bella lista di libri da leggere, persone da seguire ed eventualmente corsi a cui partecipare per fare il grande salto.

Pillole di blogging: per diventare blogger di professione

Da cosa nasce cosa, direttamente proporzionale al tempo che si impiega sul blog e alle risorse che si investono, quello che nasce come una passione, un passatempo, può veramente diventare un lavoro. Ma questo non significa che tutto arriva liscio come l’olio, c’è bisogno di impegno, di studio e di costanza, senza arrendersi al primo ostacolo incontrato. Esattamente come accade per tutte le professioni.
Qui Silvia spiega le dinamiche che si innestano quando le aziende o le agenzie si accorgono del tuo blog e dà suggerimenti su quali sono gli strumenti da utilizzare per cominciare a monetizzare.

Pillole di blogging: per fare rete

Il mondo dei blogger non è affatto semplice, bisogna riuscire a farsi conoscere ed il metodo migliore per farlo, oltre a fornire contenuti di qualità, è quello di essere sempre se stessi. Perchè fingere di essere qualcun altro, scopiazzare, non porta mai a nulla, prima o poi esce fuori sia dal blog e sia dai canali social, la realtà dei fatti e a quel punto si perde di credibilità, di autenticità e come è stato tanto difficile crearsi una reputazione, tanto facilmente la si perde. Essere se stessi è la chiave del personal branding.

Sul “fare rete” tra blogger, che suggerisce sempre Silvia come strumento vincente, sono assolutamente d’accordo. Peccato che ci siano i soliti idioti che gioiscono se tu inciampi e che invece rosicano a morte dei tuoi successi. Ma questi soliti idioti esistono dappertutto, sia nella vita virtuale e sia nella vita reale. A quel punto, e questo ve lo suggerisco spassionatamente io, indossate una bella risata e andate avanti per la vostra strada.
Sempre.

Pillole di blogging è un ottimo punto di partenza per approfondire discorsi e spunti, solletica la curiosità e dà strumenti per continuare ad esplorare questo affascinante mondo.

E a voi, come a me, tanti in bocca al lupo!

A proposito di fare rete: se hai già un blog e sei una mamma, ti va di partecipare alla mia rassegna del  #tanaliberatutte?

1 commento

  1. Sono felice Maicaela che ti sia piaciuto in mio libro! Grazie… Silvia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *