Una strega sotto l’albero

Ultimo aggiornamento:

Cosa succede se baci una str… ega sotto il vischio?
Eh, può succedere che da str… ega, si trasformi in una dolcissima principessa, basta che chi la bacia sia sempre fedele e presente, che altrimenti diventa peggio di prima!

una-strega-sotto-lalbero

Una strega sotto l’albero – La storia

Questa è la storia di Amanda De Winter, una bella donna di gran successo nel settore dell’interior design, una donna preparata, di ottimo gusto, ma spietata.
Va avanti come una schiacciasassi trattando tutti come banali fermacarta, non si cura di spezzare cuori, di calpestare dignità e sentimenti, lei è una vera e propria strega che, soprattutto a lavoro, non guarda in faccia a nessuno. Tutti devono essere ai suoi piedi ed eseguire gli ordini senza controbattere, pena l’ira funesta di Amanda la str… ega si abbatterà inesorabilmente addosso chiunque le capiti a tiro!

Ed è proprio così che la vedono tutti. E’ venerata, ossequiata e rispettata da tutto il suo staff, compreso il suo assistente Anthony, un ex modello, di origini sicule, di bellissimo aspetto e di insolita scaltrezza, che non viene degnato nemmeno di uno sguardo dalla Regina dei Ghiacci, fino a quando non accade qualcosa.
Se poi, questo qualcosa, per Amanda significa pubblicità e beneficio per i suoi affari, allora cavalcherà l’onda finchè le converrà, per poi trovare un altro modo per rimanere su tutte le copertine dei giornali. Almeno, questo era il piano della Strega…

Anthony però, sarà in grado di conoscere la vera Amanda, sarà in grado di guardare oltre il muro di mattoni spesso e alto che lei si è abilmente costruita attorno, per evitare di essere di nuovo delusa, scalfita, ferita. E quando lui scoprirà come è lei realmente, non potrà fare a meno di innamorarsene.

E lei? Che farà? Riuscirà a lasciarsi andare? Lo farà in maniera genuina e senza remore?
Sarà difficile, molto difficile… anche perchè lui, non è che di passi falsi non ne faccia, eh!

Esiste davvero un “Anthony”?

A parte il personaggio di Amanda, che è quello che ci si aspetta dal romanzo, quello che mi ha colpito è proprio lui, Anthony. Un uomo di una profondità d’animo, di una sensibilità e di una capacità di esprimere i propri sentimenti e i propri pensieri che non è affatto tipica di un uomo. E infatti l’autrice, Corinne Savarase, esce fuori proprio nella caratterizzazione di questo personaggio. 
Come è ovvio (sto per dire una banalità, ma tant’è), se questo personaggio fosse stato creato da un uomo, non sarebbe stato altrettanto bello e piacevole, c’è poco da fare!
Anthony è l’uomo che ognuna di noi vorrebbe avere: oltre ad essere bello fisicamente, lui è l’uomo capace di dare voce alle proprie emozioni in maniera articolata e completa, l’uomo attento ad ogni singola sfumatura del volto della sua amata, l’uomo a cui non si deve dire le proprie necessità, perchè lui le sa già e le soddisfa anticipando chiunque.
Esiste veramente questo uomo?
No, o almeno, non così, infatti è una donna che l’ha creato dalla propria immaginazione!

Insomma, una bella storia, piacevolissima e godibilissima in questo periodo prenatalizio.

Se volete sapere cos’altro ho letto di Corinne Saverese, ecco le mie recensioni:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *