Eternals: anche gli dei hanno dubbi

Nuovi supereroi, nuove storie: il film Eternals promette di diventare una nuova saga che ci prova a rimpiazzare gli Avengers. Ma Eternals è per bambini?

Ebbene, dimentichiamo i vecchi Avengers, ora dobbiamo fare spazio agli dei Eternals, che sono sbarcati sulla Terra da millenni per proteggere gli abitanti dagli attacchi di mostri terribili.
Si tratta di dei a tutti gli effetti, ciascuno con almeno un superpotere.
Sebbene siano quasi onnipotenti, agli Eternals è severamente vietato interferire con le pure vicende umane e come ogni mitologia ormai insegna, sono molto simili agli umani: stesse emozioni, paure, dubbi, passioni.
Tutta la mitologia greca e ancor di più, Babilonese, viene rispolverata per bene con questo film.

Gli Eternals sono la risposta a tutte le domande esistenziali dell’umanità e non sempre si tratta di risposte giuste.

Eternals: Entriamo nella mitologia

Il film è epico: grande solennità, molto pathos, tanta atmosfera. La vena un po’ scanzonata alla Marvel maniera viene un filo abbandonata, per dare più spazio alla solennità della situazione.
Sono molti gli elementi che determinano la svolta dello stile narrativo.
Lo sforzo della Marvel di riuscire a fare a tutti i costi un film inclusivo è ben evidente, forse un filo troppo, ma ormai l’andazzo è questo. I supereroi sono un gruppo ben assortito, un microcosmo che racchiude tutte le sfaccettature umane.
Gli Eternals sono dei fallibili, sono pedine all’interno di un disegno fatto da un qualcosa superiore a loro e al quale osano addirittura ribellarsi.
Nel momento in cui si instilla il dubbio nelle loro menti, allora gli occhi si aprono e le domande si moltiplicano. Non sempre si compie il passo giusto, ma di certo si vuole essere artefici del proprio destino.

I riferimenti alle fasi precedenti sono pochi e a dir poco insignificanti, quindi è un film del tutto scollegato dall’universo che conosciamo. Almeno, per ora. Poi vedremo come si svilupperà la faccenda.
I tempi di narrazione sono molto dilatati, a volte il film ha delle battute d’ arresto imbarazzanti, lento. Sì.

Tuttavia, la storia convince: molti elementi nuovi, grande spazio a messaggi istruttivi su diversi piani, effetti meravigliosi, paesaggi mozzafiato.

Angelina Jolie: il personaggio azzeccato

Il cast è super azzeccato, per il personaggio di Angelina Jolie non è richiesta chissà quale dote recitativa, quindi lei è perfetta.

Eternals: è per bambini?

Un bel film, non per bambini al di sotto degli 8 anni (lento, lungo, complesso), perfetto per gli appassionati Marvel.

Attenzione alle 2 scene post credit.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *