Obiettivo: semplificare la vita

Ultimo aggiornamento:

La vita è già complicata di suo, anche quando tutto fila liscio, i pensieri e le cose da fare sono tantissime e tutte incastrate.
La vita di una mamma è tutto questo elevato all’ennesima potenza, sfido chiunque a dire il contrario.
Quindi, la mia domanda è questa: Perché complicarcela ulteriormente?
Perché non trovare delle soluzioni che possano far comodo a tutti?

Come semplificarci la vita: la merenda

Ad esempio, parliamo della merenda.
Sì, avete capito bene. Per una mamma la questione “merenda” è una questione di importanza estrema, vitale… Come se il nostro essere “Brave” mamme dipenda tutto da questo.
Ebbene, è così. Dipende da questo.

Dicevo, tocchiamo il tasto della merenda.
Non avete tempo di preparare brioche e ciambelloni con le vostre sante mani.
Ahimè, nemmeno io.
Sentite parlare così male degli additivi e degli oli vari nelle merendine, che quasi avete gli incubi la notte.
Non sempre riuscite ad assemblare alla bene-meglio un panino, perché non riuscite nemmeno a passare da casa prima di andare a prendere i bambini a scuola.
Ecco, nemmeno io.
Quindi? Come si fa a fare merenda?

La merenda con Parmareggio

Ho trovato la soluzione giusta, che mette d’accordo tutti, che piace ai bambini e che ci fa sentire delle mamme migliori. Sicuro!
Conoscete l‘ABC della Merenda di Parmareggio ?
Si tratta di pratiche box, che possono stare fuori dal frigo fino a 4 ore, che contengono una combinazione di alimenti appositamente studiati da esperti del settore, per dare i giusti nutrienti ai bambini nei momenti della giornata in cui il fisico ha bisogno di ricaricarsi un po’, in previsione di studio, sport e attività varie.
Con questa soluzione noi abbiamo proprio svoltato. Ne esistono di diverse combinazioni.
La qualità di #Parmareggio è ormai risaputa, non devo raccontarvi altro.
E secondo me, quelli della Parmareggio hanno pensato proprio alla vita frenetica che facciamo noi mamme e stanno cercando di venirci incontro. Insomma, lo fanno per noi.
Mi piace pensare che si siano seduti attorno ad un tavolo e si siano chiesti: “Di cosa hanno bisogno le mamme in questo momento?”.
Ecco. Mi piace. Anche perché, care amiche mie, quando è stata l’ultima volta che qualcuno vi ha chiesto: “Di cosa hai bisogno, che ci penso io?”.

Parmareggio #ABCdellamerenda #ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *