LaRedoute

3 serie televisive che adoro e che sto seguendo

Seguo serie televisive da sempre, da quando era in onda Beverly Hills, ve lo ricordate?
Anzi, no, adoravo ancora prima anche i Jefferson, Arnold, Saranno Famosi.
La mia passione non è tramontata e continuo a cercare serie che mi lasciano incollata alla tv.
Tranquilli, niente roba complicata e da “nerd”, io adoro sdraiarmi sul divano, accendere la tv e divertirmi e se il divertimento comporta il coinvolgimento di un solo neurone e di emozioni, tanto, ma tanto meglio!

Per me la serata perfetta è quando i 3 crollano addormentati ad un orario decente, mettermi comoda sul mio bel divano arancione, ricoperto di cuscini, sorseggiando qualcosa, tutto silenzio e buio intorno, e avere un po’ di episodi delle mie serie preferite accumulati da vedere con calma.

serie televisive preferite

3 serie televisive che adoro

  • In cima alla lista delle serie che seguo c’è Gray’s Anatomy.
    Figlia del seguito che aveva creato ER, ai bei tempi di Clooney, e parallela al cinico Doctor House, Gray’s Anatomy ha ulteriormente intrecciato le storie dei protagonisti, le ha farcite di dialoghi spettacolari e stringenti, di emozioni forti, ma anche di ironia e cinismo.
    Tragedie, conquiste, successi ed insuccessi, storie a limite, ma anche ordinarie, insomma c’è tutto.

cristina e meredith

  • Trascinata dal fatto poi che la mente che ha ideato Gray’s Anatomy, Shonda Rymes, è la stessa che ha creato “The Catch“, non me lo sono fatto sfuggire (scusate il gioco di parole… ). E ho fatto bene.
    Qui la protagonista è un’affascinante detective privata, che rimane fregata da colui che avrebbe dovuto sposare e da lì scopre un abisso di intrighi vari che intrecciano la storia di lui, di lei e di chiunque viene a contatto con loro. Che poi come faccia ancora a fidarsi lei di lui, Dio solo lo sa… Quando finiremo mai di fare le crocerossine in amore?

  • E poi c’è il nuovo “Life in pieces”: l’intreccio della vita di 3 fratelli, ciascuno con la propria famiglia e i propri problemi, il loro rapporto unito e schietto. E poi c’è sullo sfondo, ma neanche troppo sfondo, la coppia degli anziani, ma neanche troppo anziani, genitori, con la loro vita e il loro modo per risolvere i problemi dei figli, che vuoi o non vuoi, tornano sempre all’ovile.
    In quale delle coppie mi rivedo e rido tantissimo? Quella del figlio che si è sposato e a cui è nato il primo bambino. Esilarante è l’episodio in cui, come tornano a casa dal parto, è un susseguirsi di istruzioni da tutti, oppure quello in cui vogliono ricominciare a fare sesso dopo il parto…
    Tutti sembrano demenziali e lontani dalla realtà e invece ci sono vicinissimi, ma talmente vicini che le si sovrappongono in maniera quasi totale.

life in pieces

Che ci posso fare, per appassionarmi ad una storia devo non solo immedesimarmi, ma riderci e tanto pure!
Poi magari parliamo delle serie crime… che pure mi appassionano tanto.

Voi quali serie state seguendo? Ce n’è una che faccio in tempo a guardare anche io? Quale mi consigliereste di seguire?

Forse potrebbe anche interessarti:

Previous Post Next Post

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply Beat - Mamma ora che faccio? 15 luglio 2016 at 12:03

    Life in pieces mi incuriosisce molto…al momento, dopo la fine della 6a stagione di Game of Thrones (che amo, ho letto anche tutti i libri di Martin) sto seguendo The Family, che credo sia autoconclusiva e sta per finire, ma puoi recuperare, Outcast (mah…..sulla scia di Walking Dead, che non amavo molto, ma ho dato una chance) e il mitico Master of Sex, che invece è bellissima, anche se un po’ lentina, e che parla della vita del sessuologo William Masters e della psicologa Virginia Johnson. Bella l’ambientazione anni ’60, bella la sceneggiatura e la figura della protagonista (ma non solo). Comunque la mia preferita nella vita è How I Met your mother <3

  • Leave a Reply