Forno, frigorifero, lavatrice e asciugatrice in offerta? Ci pensa la domotica

Ultimo aggiornamento:

Gli elettrodomestici semplificano la vita domestica e soprattutto diminuiscono il tempo dedicato alle pulizie e alla gestione dell’abitazione, tempo che in famiglia non basta mai e che può essere impiegato in altri modi.
Aspirapolvere o scopa elettrica, lavatrice e asciugatrice offerta da uno degli innumerevoli centri commerciali o e-commerce, sono alcuni degli elettrodomestici che non devono mai mancare.
E per i più tecnologici, vediamo insieme come rendere smart la casa con la domotica.

Smart Home: cos’è?

Dal bucato programmabile al frigorifero che avvisa della scadenza o del termine di un prodotto, gli elettrodomestici in grado di trasformare una semplice casa in una Smart Home, sono moltissimi e sempre più evoluti grazie alla domotica. In altre parole possono contribuire positivamente ad una corretta organizzazione delle mura domestiche. Caricare il cestello prima di uscire di casa e al rientro trovare il bucato lavato e magari già asciutto, è sicuramente una gran comodità. Quasi tutti i modelli di lavatrice o asciugatrice in offerta offrono la possibilità di programmare un timer a 24 ore, ed alcuni modelli più evoluti permettono il controllo da remoto, semplicemente tramite un’applicazione installata sullo smartphone.

Ma non è solo il bucato che può essere automatizzato. In commercio esistono ad esempio dei frigoriferi intelligenti, in grado di memorizzare i cibi, la loro scadenza e le abitudini di consumo degli stessi, per avvertire l’utente quando quel determinato cibo sta per terminare. E per le pulizie di casa? Anche in questo caso si può optare per la semplice aspirapolvere o per un più evoluto robot, apparecchio dalle dimensioni molto contenute, in grado di mappare le stanze, attivarsi e al termine delle operazioni, tornare alla sua postazione di ricarica. Tutti questi pratici elettrodomestici, sono dotati di una connessione wi-fi, e possono comunicare tra di loro tramite una centralina che a sua volta dialoga con lo smartphone dell’utente, che potrà deciderne ogni singolo parametro di funzionamento.

La cucina easy

Come anticipato, ad essere interessati dalla domotica, non sono solamente l’ultimo modello di asciugatrice in offerta o di robot per le pulizie di casa, ma ogni fase della vita quotidiana domestica può essere automatizzato, ad esempio quella della preparazione dei cibi. Sappiamo bene come il tempo per cucinare sia sempre poco, soprattutto per quelle donne di casa lavoratrici, situazione che spesso ci porta a mangiare cibi pronti e poco sani. Anche in questo caso gli elettrodomestici easy possono però aiutare moltissimo, grazie a ricette personalizzate visualizzate su display sempre più grandi, con iconografie di facile interpretazione e che permettono il massimo controllo su programmi e temperature di cottura.
Ma le comodità offerte non terminano certamente qui. Basti pensare al fatto che potendo dialogare tra di loro, i vari apparecchi possono interagire, ad esempio accendendo e spegnendo automaticamente la cappa in sincrono con il piano cottura. E il forno? Grazie a particolari software, può ad esempio notificare il raggiungimento della temperatura desiderata, oppure segnalare quando sta per scadere il tempo impostato sul timer ed avvertire quando la pietanza è pronta.

La domotica: il futuro già presente

Tutto ciò che fino a pochissimo tempo fa poteva sembrare avveniristico e parte di un lontano futuro, oggi è già attuale e presente nelle nostre case. I vantaggi offerti dalla domotica sono davvero numerosi, e non solo di natura pratica e organizzativa come quelli spiegati precedentemente. Oltre all’efficienza, troviamo ad esempio standard e sistemi di sicurezza altissimi, in grado di bloccare autonomamente qualsiasi apparato in caso di anomalie.
Il prezzo di acquisto maggiore applicato su alcuni elettrodomestici, deve trarre in inganno, perché sono più efficienti e in grado di far recuperare l’investimento con un notevole risparmio energetico ed una ottimizzazione dei consumi.

Forse potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *