La principessa e la felicità

Ultimo aggiornamento:

Chissà per quale strano motivo noi grandi riusciamo a perdere di vista facilmente la felicità. Ci imbronciamo subito, ci crucciamo, ci isoliamo in pensieri e preoccupazioni, quando poi, la felicità ce l’abbiamo spesso a portata di mano, ce l’abbiamo sotto agli occhi e non ce ne rendiamo nemmeno conto.

La principessa e la felicità

la principessa e la felicità1

E’ quello che accade al re di un lontano regno ai margini di una foresta incantata, all’improvviso non riesce più a ridere, non si diverte più per nulla. A niente valgono le cure dei medici e le relative preoccupazioni della regina, da uomo allegro e divertente, ha perso interamente la sua felicità, che se ne è andata via chissà dove.
La principessa, una bimba coraggiosa e sveglia di nome Klara, si adopera per ritrovare la felicità persa del suo papà, è disposta a fare qualunque cosa pur di ritrovarla, anche ad andare da sola nella foresta incantata, affrontando strani personaggi e luoghi sconosciuti.
Per fortuna incontra Krullig, uno strano omino del bosco, tutto verde, ma simpatico e allegro, che la aiuta nella sua missione.

Libro di favole Ikea

Se qualcuno perde qualcosa da quelle parti, sicuramente è per colpa della strega del bosco. Bisogna quindi trovarla. E non è affatto facile, perchè tutti ne hanno paura e non osano nemmeno guardarla negli occhi, perchè altrimenti vengono trasformati in pietra, tanto è maligna quella donna!

Ma la principessa non si perde d’animo, non si cura neanche del drago afono, o del gatto con la spada che le sbarra la strada, o del lupo che ha fame, in qualche modo riesce a portare a suo vantaggio ogni situazione, risolve problemi e va avanti. Anche davanti alla strega, con un rapido stratagemma, riesce ad avere la meglio e a far uscire dal corpo della strega, la sua vera anima gentile, che era rimasta intrappolata in una coltre di cattiveria. Perchè tutti, in fondo, hanno un animo buono.

la principessa e la felicità

Una volta tornata a casa, rammaricata per non esser riuscita a trovare nulla che potesse aiutare il papà a ritrovare la sua felicità, lo abbraccia ed il re, in realtà, le rivela che ora finalmente è felice, perchè ha di nuovo con se’ la sua bambina, che le era mancata terribilmente durante tutto quel periodo. Solo così è riuscito a capire quale fosse la vera felicità per lui. E la ringrazia, abbracciandola forte.

Una bella favola. Ricca di avventura, coraggio e amore. Di sicuro effetto sui bimbi, ma ancor di più su noi che gliela leggiamo… dove lasciamo la nostra felicità?

Adatta ai bimbi dai 4 anni in su (è un po’ lunghetta… ).

Si trova nei negozi Ikea ed è economicissima!
Sempre lì, si possono trovare anche i pupazzi della storia, la principessa, Krullig, il Drago, il Lupo… insomma, tutti i beniamini per animare questa e tante altre avventure.

A noi piace tanto!

Forse potrebbero anche interessarti questi libri che parlano di principesse:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *