Il coccodrillo come fa? Tutorial per costruire un coccodrillo di carta

Ultimo aggiornamento:

Ma che bel lavoretto per imparare le forme geometriche vi ho trovato oggi!?
Il COCCODRILLO!

Non serve molto, anzi, non serve quasi nulla… in 10 minuti al massimo avrete tutto l’occorrente per realizzare un bellissimo coccodrillo di carta e forse, una volta fatto, riuscirete a scoprire il coccodrillo come fa (ho detto “forse”, eh!).

Tutorial: come realizzare il coccodrillo di carta

Disegnate un triangolo (preferibilmente isoscele – con due lati uguali-) su un foglio di carta o cartoncino. Bianco, colorato… poco importa!
Disegnate un’ellissi con uno dei due diametri pari alla base del triangolo isoscele (sapete che l’ellissi ha due diametri diversi, vero? Ecco, quello minore deve misurare come la lunghezza della base del triangolo isoscele, più facile a farsi che a dirsi, fidatevi!).
Le forme geometriche sono nostre amiche, state sereni.
Più o meno così, come vedete in figura.

E il gioco è fatto. Abbiamo in pratica finito.
Sì dai, non ci vuole poi molto… Disegnate quel che vi ho detto. Se proprio siete dei negati, stampate questo foglio qui.
A questo punto ritagliate le due forme lungo i bordi.
Il triangolo piegatelo a fisarmonica e poi srotolatelo.
Questo sarà il corpo del coccodrillo.
Piegate in due l’ellissi lungo l’asse evidenziato nella figura precedente, in modo da formare la bocca che si apre.
Trattate l’ellissi come se fosse la bocca del coccodrillo.
Incollate dentro i dentoni che avrete fatto disegnare a bimbi, in un foglio a parte, e sopra, gli occhi.
Incollate con dello scotch l’ellissi piegato in due sulla coda a fisarmonica, lungo la base del triangolo…

Ed ecco a voi, il bellissimo coccodrillo!

Mamma, che paura che fa questo coccodrillo con le fauci spalancate!

Sì, ma,  alla fine, abbiamo scoperto il coccodrillo come fa?!
Io lo sento che ha la stessa voce del bambino che l’ha colorato… ed è una voce simpaticissima!
Non fa più tanta paura questo coccodrillo, vero?

Forse potrebbe anche interessarti:

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *