LaRedoute

Una mamma per amica di nuovo insieme: un altro ritmo

Da grande fan delle Gilmore Girls non potevo perdermi il sequel, tanto atteso e tanto sospirato, dopo 10 anni dalla fine della settima stagione della serie “Una mamma per amica”.

Conosci le Lorelai e Rory Gilmore? Sì, le conosci

Se hai più o meno la mia età, allora conosci Lorelai e Rory: mamma e figlia, di età molto vicine, grandi amanti di caffè e schifezze, grandi parlatrici a raffica, ironiche e scanzonate, che vivono in una piccola cittadina Stars Hollow, ricca di personaggi particolari ed eccentrici.

Ecco, dopo 10 anni, rieccole, di nuovo insieme. E con loro c’è tutto il cast originale, che trovo sia bellissimo rivederli tutti insieme e notare come il tempo sia passato anche per loro! (risata satanica!!).

Il punto della storia: Una mamma per amica di nuovo insieme

Rory è ormai ultra trentenne, non riesce a trovare una sua posizione nel mondo: non trova lavoro, non trova una relazione sentimentale stabile e degna di questo nome, non ha una casa e una vita tutta sua… insomma, la rivediamo esattamente come i trentenni di oggi: senza punti di riferimento propri, se non quello di sua madre.
Lorelai è insieme al suo Luke, hanno i soliti battibecchi, le solite incomprensioni e sono sempre loro.


In compenso, quel che muta davvero in questa serie, è il rapporto tra Lorelai e sua madre, donna austera e di grade tempra. A seguito della morte del suo amato marito, nonchè padre di Lorelai, si ritrova frastornata e senza terreno sotto i piedi, anche lei deve trovare un suo senso, un suo equilibrio e non è facile. E’ facile, invece, prendersela con una figlia così irriverente e irrispettosa, che non è mai stata come lei l’avrebbe voluta, quindi emergono tutti gli irrisolti tra loro, tutte le parole dette e non dette che si rivomitano addosso l’una contro l’altra, fino a che entrambe entrano in crisi. Profonda crisi.

Ognuno cerca un nuovo equilibrio

E’ un percorso obbligato per le due Gilmore senior, così come lo è per Rory. Un viaggio verso ciò che si vuole essere e ciò che conta davvero.
Ognuna dovrà trovare il proprio centro.
Quello della madre di Lorelai è quello che sconvolge più di tutti e che non si sarebbe mai sospettato.
E Rory? Rory ritrova se stessa nell’unico modo che conosce: scrivendo. Di cosa? E, quanto della sua storia non ricalca quella di sua madre? La brava ragazza laureata a Yale con il massimo dei voti, sempre rispettosa e ben educata, destinata a scalare le vette del mondo… cosa sceglierà di fare?
Bhè, guardate la serie e lo scoprirete.

Si tratta di 4 episodi, dei mini-film a dire la verità, uno per ogni stagione dell’anno, in cui vediamo la nostra adorata cittadina prendere connotati diversi e adorabili.
Litri di caffè scorrono durante il film, così come tonnellate di parole escono dalle bocche dei personaggi, con i ritmi che ben conosciamo.
Aprite bene le orecchie se non volete perdervi nemmeno una battuta, in alcuni momenti sarà difficile seguirle tutte.

E i ritmi alla fine rallentano, come per riprendere finalmente fiato

Una cosa che ho notato è che nell’ultimo episodio “Fall”, i ritmi rallentano un po’, come per dare il tempo di digerire che siamo verso la fine.

Un’altra cosa bella? Gli abbracci e i saluti che sono nel copione, alcune battute, non sono affatto recitate, si mischiano con sensazioni vere degli attori, lo si nota benissimo, così come ha raccontato Lauren Graham nel suo libro “Parlare a raffica”.

Leggi la mia recensione del libro “Parlare a raffica”, scritto dalla protagonista della serie “Una mamma per amica”.

Ci sarà un seguito per le Gilmore Girls?

E se già vi state chiedendo se esisterà mai un seguito al seguito di “Una mamma per amica di nuovo insieme”, vi posso dire che no, non ci sarà, sembra proprio che questo è il capitolo conclusivo.
Peccato, sono molto affezionata a loro, che vorrei continuare a vederle, ma forse è anche giusto così.

Forse potrebbe interessarti anche:

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply