Come sentirsi belle ed esserlo sul serio

Non avrei mai immaginato che i quarantun anni mi avrebbero regalato addirittura uno shooting fotografico tutto per me!
Insomma, io come una modella… come la Belen di turno. Roba da non credere!
[ok, forse ho esagerato…]

Io che sono sempre stata tutta concentrata sulla sostanza, piuttosto che sulla forma, tutta presa a dimostrare di essere sempre un passo al di sopra di tutti a lavoro (ambiente super maschile nonchè maschilista), anche all’università, eccomi qui. Sempre intenta a voler fare di più e meglio con il mio cervello, con le mie capacità interiori, con il mio modo di fare. Non ho mai badato all’estetica più di tanto, anzi. L’ho sempre ritenuta una cosa noiosa, inutile e una perdita di tempo. Ovviamente sbagliavo. O forse, no.


Sono cresciuta con il pallino di dovermi arricchire interiormente, mio padre mi ribadiva sempre di non badare alla bellezza, che quella passa… la materia grigia resta.
“Pensa con la tua testa, non badare a quel che fanno gli altri”.
“Abbi sempre una tua opinione e non seguire il gregge”.
“Sii indipendente. Arriva dove gli altri stentano ad arrivare”.
“Credi in te stessa e non deluderti, mai.”

Non ho mai avuto la necessità di pensare al mio lato estetico e nemmeno l’istinto.
In realtà questa è un’attitudine e non proprio un’oggettiva realtà. E’ un’attitudine che puoi certamente acquisire col tempo, oppure ci nasci di già e non devi fare alcuna fatica.
Il fatto dell’avere materia grigia invece, ahimè, se non l’alimenti da subito, non puoi più rimediare e mi dispiace per chi ormai è fuori tempo massimo. La materia grigia non si compra a etti, non si può far finta di averla, non hanno ancora inventato le extension per far finta di avere più cervello. Quelle le hanno inventate per i capelli, per le ciglia, ma non per le capacità intellettive.

Come sentirsi belle di nuovo?

E se madre natura ti aiuta ed è più che benevola quando hai 20 o 30 anni, nemmeno te ne accorgi. Poi ti volti indietro e capisci che bella lo eri davvero. Capisci che qualche testa (anche più di qualcuna) l’hai fatta girare sul serio e poi ti chiedi: “E perchè pensi che ora non possa essere lo stesso? Perchè non devo sentirmi bella anche oggi?”.

Sei bella e se non ti ci senti, puoi arrivare a farlo

Sei bella, anche con quelle rughette attorno agli occhi, anche con la pancetta… sei bella. Devi solo riscoprirlo.
Valorizzati. Truccati. Indossa un paio di tacchi alti e dì a te stessa che sei una gran gnocca.
Chi ti vuole bene ti confermerà che bella lo sei sempre stata e che ora ti stai solo valorizzando.
Chi ti vuole male o ti invidia, continuerà a farlo, ma con un pizzico di marciume interiore in più, che ovviamente non ti dimostrerà mai. Ma tu lo sai. Lo sai che è così. Ne hai assoluta certezza.
La differenza è che tu sei anche fiera di te stessa e non tutti possono permettersi altrettanto.
La differenza è che tu puoi ridiventare bella ai tuoi occhi, la possibilità ce l’hai, a quel punto è una tua scelta.
Chi invece, poveretto, è un involucro e basta, tale rimarrà. For ever and ever.

E a quel punto, ti sentirai bene: sarai la perfetta combinazione di sostanza ed estetica, sei lo yin e lo yang che combaciano e si completano in te. Sei tu. In tutto il tuo essere.
E sei bella. Sempre. Comunque. E continuerai a brillare, più di prima.

Ringrazio Patrizia Abbadi, fotografa eccezionale, che è riuscita ad estrapolare un lato di me che stavo dimenticando. Nel suo lavoro lei eccelle e lo ha ampliamente dimostrato con questi scatti.
Era tanto che non mi vedevo così.
Grazie, amica mia, grazie infinite.
Affidatevi a lei per innescare la scintilla. Non è una stupidaggine, è vero che fa miracoli.

Ora tocca a te.

Forse potrebbe interessarti anche:

Previous Post Next Post

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply Fabiola 30 settembre 2018 at 18:32

    Sei stupenda, dentro e fuori!

    • Reply Micaela 1 ottobre 2018 at 10:21

      Grazie Fabi!!!

  • Reply serenamanontroppo 3 ottobre 2018 at 11:32

    Mi associo al commento precedente 😉

    • Reply Micaela 12 ottobre 2018 at 18:48

      Serena!!!! E’ una vita che non ci si sente!!! Come stai? Che combini!!!!

    Leave a Reply