Genitori e passioni, mai perderle di vista

Ultimo aggiornamento:

Un grande errore ho fatto appena diventata neomamma: ho dimenticato me stessa.
Non intendo soltanto a livello fisico, nel senso che mi sono trascurata, tralasciando il mio benessere, ma anche e soprattutto ho dimenticato quello che erano le mie passioni prima di diventare mamma, come se, diventare mamma significasse automaticamente vivere solo in funzione di quel nuovo esserino.
Il che è vero, ma non del tutto.

Genitori e passioni

Ad un certo punto è come se mi fossi risvegliata da un periodo di torpore e mi sono ricordata di esistere anche a prescindere dal mio essere madre. C’ero ancora. Ed ero io. Sempre io. Con diverse priorità, con una vita diversa, ma alla fine, ero sempre io.
Quindi ho ripreso in mano quello che mi piaceva fare ed ho trovato anche molto altro, che ora mi fa stare bene, mi ricarica le pile e che mi soddisfa.

Ecco. Se potessi dare un consiglio ad una coppia che sta per diventare genitori, direi loro di non perdere di vista le proprie passioni. Direi loro di ricordarsi di fare gli “scemi” come e più di prima, di divertirsi, di continuare ad uscire con gli amici, di ascoltare la musica che gli è sempre piaciuta, di andare allo stadio, ai concerti, di ritagliarsi tempi e spazi e amicizie. E di coltivarli. Sempre.
I figli crescono in fretta, cari miei, e poi.. ?

famiglie allo stadio

Una bellissima iniziativa di Udinese Calcio e Dacia hanno pensato una cosa davvero originale e carina per tutti coloro che stanno per diventare genitori e che sono appassionati di calcio.

Dal 18 febbraio al 15 marzo, tutte le coppie in attesa di un bambino, tifose dell’Udinese e non solo, avranno la possibilità di raccontare la loro storia, le emozioni vissute, gli episodi e gli aneddoti più curiosi ed originali sul sito www.daciafamilyproject.it.
Gli autori delle “storie” più originali – che meglio descriveranno la scelta di formare una famiglia senza rinunciare agli hobby e alle passioni di sempre,– potranno usufruire di un biglietto “di coppia” per Udinese – Napoli del 3 aprile prossimo e soprattutto di un abbonamento “family”, per quattro persone, per seguire in Casa l’Udinese, in una stagione calcistica a scelta tra le prossime tre. Quando magari il nuovo nato sarà già abbastanza grande per vivere dagli spalti, insieme a mamma e papà, le emozioni di un goal.
E per chi, invece, è tifoso di altre squadre?
“Dacia Family Project” non chiama a raccolta solo le famiglie dal cuore bianconero quindi, ma, con la generosità che contraddistingue Dacia, pensa anche ai tifosi “ospiti”. Infatti, saranno le coppie in dolce attesa di ogni parte d’Italia a poter raccontare la loro esperienza su www.daciafamilyproject.it. In occasione di una partita a scelta della stagione 2016/2017, le coppie protagoniste dei racconti più coinvolgenti potranno poi usufruire, di un biglietto per seguire in trasferta, dagli spalti della nuova “Dacia Arena”, la loro squadra del cuore e conoscere il nuovo stadio attraverso una visita speciale.

Questo magari è un inizio per prendersi cura delle famiglie, da parte delle grandi squadre di calcio…
Riportare le famiglie allo stadio, sarebbe meraviglioso!
Buzzoole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *