Glossario dei cinefili: i termini da sapere

Avete mai pensato che forse ci serve avere un glossario dei cinefili? No? Pensateci un attimo.
Siamo tutti dipendenti da qualche serie tv o film di cui aspettiamo il seguito. Ormai sono entrati nel gergo comune alcuni termini anglofoni legati al mondo degli addetti del cinema e questi termini si stanno riproducendo a vista d’occhio. Più ci si accorge che funzionano e che vengono usati e più se ne creano altri. E’ una spirale, c’è poco da fare.
Per questo motivo ho deciso di creare un glossario per cinefili, che andrò man mano ad aggiornare, con tutti i termini più usati e di cui a volte non si coglie il significato preciso. Talvolta si va a senso, si desume il contenuto dal contesto e si procede per via deduttiva.

Glossario dei cinefili: quali termini bisogna sapere oggi

Facciamo un filo d’ordine e cominciamo. Magari ne scopriamo degli altri che non conoscevamo o forse cogliamo delle sfumature che non avevamo saputo intravedere.

Binge – watching

Binge watching è un termine inglese con cui si intende l’atto di guardare più episodi della stessa serie tv consecutivamente, senza interruzioni. Una sorta di scorpacciata fatta in un pomeriggio intero o meglio ancora in una giornata intera. E’ solo per veri dipendenti da serie tv.

Cinecomic

I cinecomic o cinefumetti sono trasposizioni cinematografiche di storie e personaggi che nascono dai fumetti. Il termine Cinecomic è tutto italiano, nel resto del mondo si usa dire “comic”. Tutti i film sui supereroi, ad esempio, sono cinecomic, così come le serie tv da loro ispirati.
E’ considerato un genere cinematografico? Non esattamente, si tratta di un modo di definire un film per poter far capire a chi è destinato e da dove è stato tratto.

Cross over

Cross over: episodio di una serie (oppure un film) in cui due serie ( o due film) tra loro slegate si intersecano. Uno o più personaggi si infilano in una serie o un film a cui non appartengono, mantenendo le proprie caratteristiche e identità, ecco che avviene il crossover. Celebri sono i crossover tra le serie tv della DC Comics: The Flash, Supergilr, Arrow e The Legends’ of tomorrow. Ad ogni stagione di ciascuna di queste serie corrisponde almeno un episodio di crossover.

Film a tecnica mista

Film a tecnica mista: film che prevedono la compresenza di attori in carne ed ossa e tecniche di animazione. Famosi film che intrecciano questa tipologia di personaggi sono: Mary Poppins (le scene del ballo dei pinguini o della giostra dei cavalli sono memorabili!) oppure Chi ha incastrato Roger Rabbit (sfido chiunque a non aver avuto fantasie per la famosa Jessica).

Franchise movie

Franchise movie: questo tipo di espressione si può usare in due casi.
Il primo prevede la fondazione di un vero e proprio marchio collegato strettamente ad un film o serie tv. Si pensi a tutta l’industria di gadget, accessori, abbigliamento collegata alla Marvel, oppure alle Principesse Disney.
Il secondo prevede invece l’incontro di uno o più marchi direttamente in un film. Ad esempio in “Lego Batman Movie” si incontrano i due marchi DC Comics e Lego all’interno di un film.

Leggi la mia recensione del film Lego Batman Movie

Live action movie

Live action movie: film che propone una storia con attori in carne e ossa, sostituendoli a quelli in animazione in cui solitamente quella storia veniva rappresentata. La Disney, negli ultimi anni, ha riproposto molte delle sue più famose storie in live action: Alladin, Cenerentola, Il Libro della Giungla, Mulan e altre.

Post credit scene

Post credit scene: scena visibile alla fine dei titoli di coda di un film. E’ sempre presente per i film Marvel e DC, si trova anche in alcuni film d’animazione della Pixar. Alcune volte se ne può trovare anche più di una alla fine della proiezione.

Leggi perchè sono così importanti le post credit scene nei film Marvel

Prequel

Prequel: film che racconta una fase antecedente ad un film già uscito. In genere fa parte di una saga con diversi film, ciascuno rappresenta un capitolo della storia. I singoli capitoli, quindi anche il prequel, costituiscono un film completo, con un inizio ed una fine esaurienti. Un esempio di prequel è il film Animali fantastici e dove trovarli per la saga di Harry Potter. Il prequel, oltre ad un fatto puramente di marketing, è un modo per meglio caratterizzare dei personaggi che, nel corso della storia nota, hanno lasciato dei buchi alla narrazione e delle situazioni pregresse che non sono state affrontate adeguatamente.

Reboot

Reboot: nuova versione di un film o una serie tv già noti, prendendone qualche spunto e le caratteristiche dei personaggi principali. Le caratteristiche del reboot sono: libertà di stravolgerne la storia originale e cast è del tutto rinnovato.
Il termine viene preso in prestito dal gergo informatico: reboot infatti significa “riavvio” e si sa che nella realtà, dal momento che non si può tornare indietro nel tempo, quello che accadrà non sarà mai identico a quanto è già avvenuto nel passato.
Esempi di reboot sono: L’incredibile Hulk del 2008 è il reboot del film Hulk del 2003, lo stesso dicasi per Spiderman del 2012 e Spiderman del 2002.

Remake

Remake: rifacimento di un vecchio film, in genere si cerca di ripercorrere quanto più fedelmente possibile le vicende del primo film, magari arricchendolo con particolari inediti e con maggiore caratterizzazione dei personaggi. Gli attori in genere non sono gli stessi.
Il termine significa letteralmente “rifare”, quindi non cambiare.
Per esperienza di spettatrice, generalmente il remake non è mai all’altezza del film originale. Mi vengono in mente esempi di film cult come Dirty Dancing o Sabrina.

Revival

Revival: su questo termine ci sono diverse scuole di pensiero. C’è chi lo considera un sinonimo di remake, quindi riproduzione fedele della storia iniziale, chi considera (a mio avviso erroneamente) il ritorno sullo schermo del seguito di una storia iniziata svariati anni fa (ad esempio alcuni considerano gli ultimi 4 episodi di Una Mamma per Amica un revival della serie originale, a mio avviso si tratta di un sequel, perchè è per l’appunto il seguito di quella storia, con gli stessi protagonisti e la stessa ambientazione).
L’accezione che ritengo essere più corretta è la rilettura e la visione di una vecchia serie tv o film nella versione originale, che avviene svariato tempo dopo: penso alla visione della serie tv Friends, ad esempio, che è diventata di nuovo un cult anche per le giovani generazioni di oggi. Di fatto questo è un revival: un ritorno di moda di qualcosa che invece è nato ed è appartenuto ad un’epoca precedente. C’è un gran parlare di una riunione di tutto il cast di Friends e semmai un giorno si farà e si realizzerà qualcosa, sarà di certo un sequel.

Rewatch

Rewatch significa letteralmente guardare di nuovo, ovvero guardare una seconda (ma anche terza,…) volta qualcosa di già visto. Si usa in genere per le serie tv se si vuole fare un ripasso rapido di quanto è accaduto in una stagione precedente, oppure se quella serie è piaciuta particolarmente e allora la si vuole rivedere. In genere un rewatch si fa in binge-watching (vedi sopra!).

Saga

Saga: dalla Treccani significa: “Racconto epico o romanzato delle gesta, della storia di un popolo, di un gruppo o di una classe sociale, di una famiglia”. Calata quindi in ambito cinematografico, il termine indica l’insieme di film legati ordinati tra loro cronologicamente che raccontano gesta e storia di un popolo, di un gruppo, di una famiglia. Famose sono le saghe di Star Wars oppure degli Avengers.

Sequel

Sequel: analogamente a quanto detto per il prequel, il sequel è un episodio successivo ad un film già uscito, quindi è il seguito della storia nota. Il termine sequel può anche esser utilizzato nell’ambito delle serie tv. Ad esempio Toy Story 2 è il sequel di Toy Story.

Shot for Shot

Shot for Shot: Che si tratti di un remake, di un reboot o altro, il “colpo per colpo” è quando si vuole riprodurre immagine per immagine una scena di un film già noto in maniera fedele con stessa inquadratura e fotografia. Può accadere che una scena simile e che si ispira deliberatamente ad un film venga introdotta anche in un film che non c’entra niente con il precedente, ma che ne voglia fare una citazione, una ispirazione. Alcuni live action Disney hanno degli shot for shot con i relativi cartoni animati, ma anche nella serie dei Simpson per fare parodia di film famosi e personaggi cult, si riproducono fedelmente alcune scene note.

Spin off

Spin off: si dice che un film o una serie tv è uno spin off di un’altra serie tv o film, quando un personaggio secondario della prima diventa protagonista della seconda. Questo è sempre un’operazione di marketing: quando si vede che una serie va piuttosto bene e si vuole ampliare l’offerta aumentando il tipo di pubblico a cui si può rivolgere, allora si adotta questa strategia. Certo, bisogna trovare il personaggio che meglio si addice a raccontare una storia tutta sua. E’ il caso, ad esempio, di molte serie tv Marvel (Agent Carter, The Shield) oppure di The Good fight da The Good Wife.

Per l’aggiornamento del Glossario dei cinefili

Glossario dei cinefili in continuo aggiornamento, se hai altri termini da inserire o aggiornare quelli presenti, fammelo presente e sarò felice di tenere questo post al passo, anzi, ti ringrazio in anticipo.

2 commenti

  1. Vediamo se ho capito… Tipo spin off Gli originali spin off leganci… Mentre the vamp dairy che cosa sarebbe???
    Sono uscita dai marvel o dalla Dc…
    Ma volevo capire nel mondo delle serie che ho guardato con attenzione

    1. Allora, The Originals è uno spin off di The Vampire Diaries, infatti racconta la storia legata a Klaus, che si è precedentemente visto in The Vampire Diaries. Ti ritrovi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *