Pancake senza zucchero e burro

Da diversi mesi a questa parte, ho viziato la mia famiglia e preparo una colazione speciale nel weekend: i pancake senza zucchero!

Alla ricerca della ricetta più leggera e più facile

Prima li facevo sporadicamente, perchè li pensavo come una colazione con troppo zucchero e condimenti, ho provato diverse ricette nel corso del tempo, ma non mi trovavo mai come tempi, come calorie, e soprattutto come cucina mezza sporca dopo.
Monta gli albumi a neve, poi in un’altra ciotola mescola gli altri ingredienti e poi rimesta tutto insieme e poi fai questo e poi fai quello.
Di prima mattina non è proprio il massimo della goduria, soprattutto se poi devi rimettere a posto tu e, di sabato o domenica ho talmente tante altre cose da fare, accumulate nel corso della settimana, che mi ci manca solo montare gli albumi a neve ben ferma. Se poi lo si fa indossando un grazioso grembiulino e sorridendo amabilmente, vengono ancora più buoni.
Ma fatemi il piacere!

No. Quello che ho scoperto è che non è detto che montare gli ingredienti a neve e seguire i passi delle ricette pedissequamente sia garanzia del successo del piatto. Come in questo caso.
Ho sperimentato che i pancake vengono benissimo anche saltando dei passaggi. Addirittura saltando anche degli ingredienti!
Non ci credete?
Allora provate questi pancake senza zucchero e burro e poi ditemi come sono, ma siate sinceri, eh!

pancake senza zucchero

[amd-zlrecipe-recipe:3]

Direi che i tempi totali di cottura per un pancake si aggirano attorno ai 3 minuti. Poi dipende da come vi piacciono, se ben cotti e coloriti, oppure se lievemente dorati.
Man mano che sono cotti, impilateli. Con questo impasto, vengono circa una decina di pancake, poi dipende dalla dimensione che gli date, a me non piacciono eccessivamente grandi.

Servire ancora caldi.
Sono leggerissimi. E buoni.

Con cosa accompagnare i pancake senza zucchero

Dato che non c’è zucchero nell’impasto, si possono usare anche dei condimenti salati, oltre alla solita marmellata o nutella o sciroppo d’acero. Si può spalmare un bel formaggio cremoso sopra, oppure accompagnare con una fetta di prosciutto crudo.
Ma, secondo me, il classico dei classici è di mangiarli con una bella macedonia di frutta fresca e secca di accompagnamento.

E buona giornata e buon weekend a tutti!

Forse potrebbe anche interessarti:

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

SCOPRI I MIGLIORI RIMEDI CONTRO I PIDOCCHI!