Emmy Awards ’22: Parità raggiunta alle nomination per miglior regia

Last Updated on 26 Agosto 2022 by Micaela

Sono uscite tutte le nomination per gli ambiti Emmy Awards e a colpo d’occhio si nota la svolta: il premio per la miglior regia Emmy Awards 2022 ha una quasi parità di nomination tra registi uomini e colleghe donne. E questa è una grande novità, un segnale chiaro e roboante (chi non se ne accorge, finge o dorme).

La tendenza era cambiata già da qualche anno, la distanza tra i numeri delle nomination a registe e quelli a colleghi uomini si stava assottigliando faticosamente, inesorabilmente, indicativamente. Anno dopo anno.

Ma andiamo con ordine.

Cosa sono gli Emmy Awards?

Gli Emmy sono premi per trasmissioni televisive (serie tv, documentari, etc.), insomma, gli equivalenti degli Oscar per il cinema, per capirci.
Le categorie sono: intrattenimento, sport, informazione e altre.
Ebbene, analizzando i numeri delle nomination degli ultimi 10 anni, l’andamento è decisamente cambiato.

La tendenza comincia a cambiare negli ultimi anni

Partiamo da 10 anni fa per comodità.
Nel 2012 gli uomini avevano ottenuto il 93% delle nomination. In pratica avevano il monopolio, soprattutto per quello che riguardava la regia.
Questo non significa che non ci fossero registe donne meritevoli del premio, il punto era proprio che non esistevano registe donne alle quali veniva data l’opportunità di ricoprire questo ruolo, esistevano soltanto uomini in questa categoria.

Il primo passo alla parità: avere accesso al ruolo con pari strumenti e opportunità

Riuscire ad accedere a certi ruoli ritenuti di appannaggio esclusivo maschile, è il primo passo per la vera uguaglianza. Il passo successivo è magari ottenere un premio, se il lavoro ovviamente è di qualità. Ma tutto sta ad arrivare con stessi mezzi e stesse opportunità.

Dopo una serie di alti e bassi, che non facevano disegnare un andamento costante di mutamento e di crescita, ma sembrava piuttosto dei rigurgiti di fenomeni isolati e non inscritti in un discorso più ampio, la vera svolta alla tendenza è avvenuta a partire del 2019 (effetto del movimento del #metoo? Maggiore consapevolezza nel settore? Voglia di riscatto?).

Il breaking event: 2020

L’anno del breaking event sembra essere il 2020: con il 57% di nomination maschili e 43% femminili. Confermato dalle nomination del 2022, come si evince dalla grafica.

Diamo quindi ora un volto e un nome alle meritevoli registe, è doveroso.

And the nominees are

Ecco tutte le nomination per la miglior regia Emmy Awards 2022 nelle diverse categorie, con la serie e l’episodio diretto.

Miglior regia per un drama 

  • Jason Bateman, Ozark (Una fine difficile)
  • Hwang Dong-hyuk, Squid Game (Un, due, tre, stella)
  • Karyn KusamaYellowjackets (Passato presente)
  • Mark Mylod, Succession (Un accordo segreto)
  • Lorene ScafariaSuccession (Un compleanno intenso)
  • Ben Stiller, Scissione (Il nostro vero io)
  • Cathy YanSuccession (La perturbazione)

Miglior regia per una comedy

  • Lucia AnielloHacks (There Will Be Blood)
  • Jamie BabbitOnly Murders in the Building (True crime)
  • Mary Lou Belli, The Ms. Pat Show (Baby Daddy Groundhog Day)
  • Cherien DabisOnly Murders in the Building (Il ragazzo della 6B)
  • MJ DelaneyTed Lasso (Zero matrimoni e un funerale)
  • Bill Hader, Barry (710N)
  • Hiro Murai, Atlanta (Nuovo jazz)

Miglior regia per una miniserie, serie antologica o film tv 

  • Francesca GregoriniThe Dropout (Iron Sister)
  • Hiro Murai, Station Eleven (Episodio 1)
  • Michael Showalter, The Dropout (Centrifuga verde)
  • Danny Strong, Dopesick (Il popolo contro Purdue Pharma)
  • John Wells, Maid (Celeste)
  • Mike White, The White Lotus

Per la lista di tutte le nomination per ogni categoria degli Emmy Awards 2022, visitare il sito ufficiale: https://www.emmys.com/awards/nominees-winners/2022/

Forse potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *