Quella volta al cinema con la babysitter

Ultimo aggiornamento:

Non ci avevo mai pensato prima, ma portare la baby sitter al cinema con i bambini, soprattutto quando sono parecchi (come ad esempio per festeggiare il compleanno), è la soluzione ideale e scansa guai, per tutti, soprattutto per me!

Infatti, mi sono goduta la festa e il film alla grande!
Ora vi racconto tutto.

Al cinema con la baby sitter

Ho trascorso veramente una bellissima serata al cinema: per la prima volta ho voluto organizzare un compleanno diverso per il mio bambino (6 anni sono una età di passaggio molto importante) ed ero timorosa di non essere in grado di stare dietro alle esigenze di tutti i piccoli invitati, per questo ho chiamato la “Mary Poppins” ideale. E ne sono rimasta del tutto soddisfatta.

Siamo andati nel cinema qui vicino a casa, un multisala ben organizzato e con un’ampia gamma di film. Per l’occasione abbiamo visto il film “Il Piccolo Principe”, tratto dal noto racconto di Antoine de Saint-Exupéry. 

Eravamo una decina in tutto. Ero felice di vedere che la maggior parte degli amichetti invitati ha deciso di partecipare alla festa e mi sono sentita di rassicurare le mamme che erano venute ad accompagnare i piccoli al cinema, dicendo loro che da lì in poi avrebbero avuto due ore libere tutte per loro. Due ore!
I loro sorrisi mi hanno già ripagata di tutto!
Ma torniamo alla festa e a come è andata.

Come ho scelto la baby sitter

Ho preferito chiamare una persona giovane e dinamica per aiutarmi, che vada d’accordo con i bambini e che sia pratica delle loro esigenze. Quando si tratta di più bambini è sempre meglio affidarsi a qualcuno che abbia avuto esperienza in passato o che per esempio si sia dovuto prendere cura dei fratelli/sorelle più piccoli. Non volevo incorrere in spiacevoli contrattempi e fraintendimenti, mi serviva una persona sveglia e pronta!

E’ vero che si trattava di bambini calmi ed educati (grazie a Dio), ma per definizione i bambini sono imprevedibili e volevo avere tutto sotto controllo nella maniera più professionale possibile.

Come è andata la festa? 

Il film è stato un successo. Mi sono addirittura commossa. I bambini sono rimasti molto contenti e sono contenta che mio figlio abbia scelto questo film perché ha una bellissima morale; in fondo non dobbiamo mai dimenticarci che tutti siamo stati dei bambini e in quanto tali abbiamo dei sogni che vanno inseguiti. 

Una volta usciti dalla sala, ci siamo spostati in una saletta privata dove abbiamo potuto continuare il compleanno mangiando la torta. L’ho ordinata nella mia pasticceria preferita e ho notato con piacere che non ha deluso il palato di nessuno.

La babysitter è stata un angelo! Non mi solo mi ha aiutata nell’organizzazione e nella gestione dei bambini, ma è stata apprezzata anche da loro, che sono i giudici più imparziali possibile!
Ha organizzato un gioco divertente quando ci siamo spostati nell’altra sala e ho visto i piccoli divertirsi come non mai. E’ bello vedere che tutti i pezzi del puzzle si incastrano perfettamente in queste circostanze.

In conclusione posso dire che è stata una bella serata. All’inizio ero un po’ preoccupata, le nuove avventure mi spaventano sempre un po’, ma tutto è andato nel migliore dei modi possibile. 

Organizzare una festa di compleanno al cinema, in questo modo, è semplice, veloce e sicuramente divertente! 

E la prossima volta?

La prossima volta potrei pensare di organizzare un cinema party a casa. Anche in questa circostanza, potrei chiamare questa ragazza facendola lavorare ad esempio al “bar” del cinema; preparando bevande e snack gustosi per rendere tutto più vero!!  

Se ne riparlerà comunque la prossima volta.
Spero questa mia esperienza possa essere utile a qualche altra mamma.

Mamma Elena

Forse potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *