Impressionisti segreti a Roma con i bambini

Ultimo aggiornamento:

Apre ufficialmente al pubblico Palazzo Bonaparte a Piazza Venezia a Roma e lo fa in pompa magna, ovvero ospitando la mostra Impressionisti Segreti.

Impressionisti Segreti a Roma dal 6 ottobre all’8 marzo

Dal 6 ottobre all’8 marzo 2020 è possibile ammirare capolavori di inestimabile valore e di originale bellezza usciti dal genio e dalle pennellate degli Impressionisti più famosi.
La mostra è del tutto particolare per due motivi: il luogo dove si trova ed il tipo di raccolta di opere.

Una mostra d’arte in un luogo di storia

Le 55 tele sono in mostra al primo piano del Palazzo Bonaparte, il piano nobile. Qui sono state restaurate le stanze dove viveva Maria Letizia Ramolino, madre di Napoleone Bonaparte. E già soltanto questo è incredibile. Affacciarsi da quelle finestrone e scorgere da qui la maestosità di Piazza Venezia, toglie il fiato. Vedere un luogo così famigliare a noi Romani da un punto di vista del tutto diverso è sempre una nuova scoperta è come vederlo per la prima volta.

L’Impressionismo mai visto

Perchè questa mostra si chiama così? Perchè “Segreti”?
La risposta è molto semplice: Le opere mostrate sono dei veri e propri tesori nascosti finora al più vasto pubblico, provenienti da collezioni private raramente accessibili e concessi eccezionalmente per questo periodo.
Artisti tra cui Monet, Renoir, Cézanne, Pissarro, Sisley, Caillebotte, Morisot, Gonzalès, Gauguin, Signac, Van Rysselberghe e Cross sono tutti insieme qui, nel cuore di Roma, in una cornice unica e suggestiva.

Passeggiare in quelle stanze mette soggezione: gli occhi non sanno dove puntare il fuoco dell’attenzione, ovunque ti giri c’è bellezza e la vogliono catturare tutta.

Le pennellate ipnotiche

Ogni stanza ha una sua tematica e tutte raccontano una storia lontana e affascinante.
Se ti avvicini alle tele scorgi le pennellate, distribuite con maestria, dove i colori sono ben delineati e differenti, vicinissimi e ipnotici, quasi hai difficoltà ad afferrare l’immagine nella sua completezza.


Poi se ti allontani, la figura viene fuori, i colori diventano sfumati, ammiri riflessi e luce, tanta luce, che addirittura riesce ad abbagliare.

Gli Impressionisti Segreti con i bambini

E’ una mostra unica, assolutamente da non perdere.
E se ti stai chiedendo se gli Impressionisti Segreti possano piacere ai bambini e ai ragazzi, la mia risposta è sì: può decisamente piacere anche ai bambini, perchè un tipo di arte che possono comprendere e perchè con i loro occhietti colgono dettagli di bellezza che noi non riusciamo più a vedere. E’ esattamente quello che mi è successo andando all’inaugurazione con Miriam.


Ci siamo divertite ad immaginare cosa si dicevano le signore in un quadro, oppure cosa stavano guardando quei signori tutti eleganti affacciati ad un palazzo di Parigi, oppure quale albo stavano sfogliando quelle bimbette così deliziose, quale stagione fosse quella del melo in fiore rappresentato su una tela e così via.


Il realismo dell’Impressionismo porta a fare questo. E’ una fotografia di vita quotidiana, che ti fa immergere dentro una realtà ormai lontana e poetica.

Informazioni e biglietti per gli Impressionisti Segreti

Per maggiori informazioni e prevendita dei biglietti, visita il sito: c’è possibilità di visite guidate oppure con audioguida. Occhio ai biglietti ridotti per i bambini!

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *