Justice League the Snyder Cut

Justice League Snyder cut: dopo ben quattro anni esce in streaming la versione della Justice League di Zack Snyder, il padre dei film di Superman (Man of Steel e Batman vs Superman).

Zack Snyder: Il padre della Justice League

Un film che dura quasi quattro ore che finalmente completa la storia della Justice League per come era stata concepita da Snyder.

La storia che sta dietro questo film è complessa: Snyder aveva cominciato a scriverlo e girarlo nel 2016. Il suo lavoro era quasi ultimato, doveva essere solo post-prodotto per poter uscire nel 2017. Poi Snyder abbandona, per gravi problemi di famiglia e lascia il lavoro così, incompleto.
La Warner quindi mette tutto nelle mani di Whedon, noncurante della continuità di Snyder, delle sue volontà e della sua arte. Whedon cerca di riutilizzare quanto ritiene valido e riadatta il resto per rendere il film meno cupo e meno “Snyderizzato”. E infatti introduce un filo di ironia in più e nascondendo i tratti più tetri dei personaggi, insomma voleva rincorrere lo stile Marvel, visto anche il grande successo della saga degli Avengers e riscrive tutto lo script del film. Il risultato del film del 2017 è un qualcosa che racconta solo in parte la storia, che non caratterizza i personaggi, che vira in direzioni non coerenti, che lascia dei vuoti enormi nella storia e che sono ancora più evidenti alla luce del film appena uscito di Snyder.
Una volta visto lo Snyder cut, si capisce che c’è un mondo dietro, un mondo fatto di sfumature (sempre molto cupe), di vissuto di personaggi a noi sconosciuto che invece sono necessarie.

Gli aspetti diversi del nuovo Justice League

La storia di questa Justice League è nota, perchè la versione del 2017 bene o male racconta l’accaduto: i supereroi DC che si alleano per sconfiggere Steppenwolf. Molto bene.
Quello che si vede in questo nuovo film è la caratterizzazione dei personaggi: Flash, Cyborg, l’introduzione di nuove figure, l’importanza del gioco di squadra che qui è particolarmente sottolineato, la centralità della figura di Lois per riavere Superman, il nuovo costume nero di Superman.
Batman e Superman, paradossalmente, diventano quasi personaggi secondari, se confrontati alla crucialità degli altri.
Anche Wonder Woman è una Diana Prince diversa, molto diversa da quella a cui ci ha abituato Patty Jekins.

Epiche sono le scene di combattimenti e battaglie, che sono tantissime e molto in stile Snyder: tanti rallenty, tanti dettagli, tanta musica, tanta dinamicità. E, visto che amo particolarmente questo stile, vale la pena vederlo anche solo per questo.

Justice League Snyder cut non è un capolavoro, ma…

Ci sono cose che non rendono questo film un capolavoro, anche se è godibilissimo e importante per un amante della DC e dei supereroi in generale. Certo è che la lunghezza è tanta, quattro ore di film sono davvero tante e alcune scene potevano essere evitate, ma questa è la creatura di chi ha in mente un progetto, una visione, che purtroppo non aveva visto la luce al momento giusto. La Warner ha dato questa nuova possibilità a Snyder ed ha fatto benissimo, perchè altrimenti saremmo rimasti orfani di tanto.

E’ necessario aver visto i film pregressi della DC?

Una domanda che potrebbe sorgere prima di affrontare un film così lungo è se sia necessario conoscere il pregresso e aver visto i film precedenti (a partire da Man of Steel ad esempio in poi, passando anche per Wonder Woman e Aquaman). A mio personale avviso direi di sì, è necessario vedere anche gli altri per poter capire tanti collegamenti e tanti dettagli che vengono raccontati in questo ultimo. Ciò che si può tranquillamente saltare è il film della Justice League del 2017.

E’ un film per bambini?

Il film non è adatto ad un pubblico di bambini troppo piccoli, intendo al di sotto degli 8 anni. Le atmosfere sono molto molto cupe, le scene di combattimento potrebbero essere un filo forti ed è impegnativo guardare un film così lungo. Poi, fate voi.

Forse potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *