Qualcuno salvi il Natale: Santa non è mai stato così rock

Un Babbo Natale rock ‘n roll, un paio di fratelli di cui uno ormai che si sente grande e non crede più nella magia del Natale, una mamma che cerca di fare di tutto per tenere insieme i pezzi: questi sono gli ingredienti di “Qualcuno salvi il Natale.

Qualcuno salvi il Natale – un film d’azione!

Se vi aspettate il solito filmetto di Natale un po’ noioso e scontato, no, lasciate perdere, qui ci sono inseguimenti con la polizia, magia vera, effetti speciali da urlo (non a caso è un’opera dello stesso creatore del film di Harry Potter), un incastro di guai che la metà basta e sorprese. Tanto che alla fine sarete certi dell’esistenza di Babbo Natale.

Inseguimenti, magia e sorpresa

Insomma, dicevamo, ci sono questi due fratelli che vogliono vedere di riuscire a beccare in flagrante Babbo Natale la notte della Vigilia, quindi ordiscono un bel piano farcito di trappole e telecamera.
Ci riescono e non credono ai loro occhi. Un perfetto Babbo Natale, nemmeno troppo panzuto, si erge davanti a loro ed è pure figo (voglio dire, Kurt Russel ha sempre il suo perchè!).

Carico di magia, conosce i nomi di tutte le persone che incontra, ricorda esattamente ogni singolo regalo che queste hanno ricevuto quando erano bambini, ricorda tutto di loro, ma loro non lo riconoscono, lo rinnegano, non credono più.
Possibile che nel mondo si sia andata così spegnendo la speranza e lo spirito natalizio?
Probabile.
Bisogna fare qualcosa.
E con l’aiuto dei fratelli Pierce, tutto riesce a ritrovare un equilibrio e a rimettersi a posto, persino tra loro il rapporto ritrova il vecchio affiatamento, loro che ormai alle prese con i problemi dell’adolescenza erano arrivati ad ignorarsi se non addirittura ad odiarsi.

Almeno a Natale facciamo di crederci

Ricordare come ci si sentiva da piccoli, credere in quella magia e fare di tutto perchè si ricompia ogni anno fa sì che il mondo, almeno a Natale, sia davvero un posto migliore.

Un bel film per tutta la famiglia, soprattutto per gli scettici. E’ disponibile sulla piattaforma Netflix.

PS: Il sequel di “Qualcuno salvi il Natale” non è all’altezza del primo film, direi che il primo non si batte.

Forse potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *