Ride your dream: l’emancipazione passa anche dalle due ruote

Ultimo aggiornamento:

Non esistono solo supereroine dei film di fantasia, non ci sono solo principesse chiuse dentro torri e dalle quali vorrebbero scappare, non esistono soltanto melense storie d’amore romantico, che vedono la donna sempre soffrire/sacrificarsi/rinunciare/dipendere.

Esistono storie VERE che VANNO RACCONTATE. Come questa: “Ride your dream”.

Il docufilm su Ana Carrasco

Ride your dream è la storia di una donna che con determinazione e senza spaventarsi davanti all’ovvietà delle circostanze, corona il suo sogno e diventa campionessa mondiale di Superbike. Sì, avete capito bene. Superbike.

Giovane, forte, decisa e sorridente. Chissà quanti commenti inappropriati ha ascoltato e quanti inutili pregiudizi ha dovuto sovvertire, ma Ana non ha perso il suo sorriso, anzi, l’ha rafforzato, perchè è giunta alla vetta del successo, lasciando indietro tanti uomini, forse gli stessi che l’hanno derisa e sottovalutata.
Ben fatto, Ana!

Chi è Ana Carrasco

La 23enne spagnola ha fatto la storia quando ha vinto il World Supersport 300 Championship 2018 nella categoria Superbike WorldSPP300, gareggiando in misto con uomini, e diventando così la prima donna a detenere il titolo – e la prima nella storia a vincere un campionato del mondo di corse su strada per motociclette in oltre 100 anni di questo sport. Ana ha scoperto la sua passione per le due ruote quando aveva solo tre anni e questa passione è stata sapientemente assecondata.
Ha debuttato nella competizione professionale nel 2011 ed è stato solo sei anni dopo che raggiunse la vetta in un mondo delle corse dominato dagli uomini, vincendo il campionato WorldSPP300. Competendo contro uomini nelle stesse condizioni, Ana ha sfidato le avversità e raggiunto il suo obiettivo non solo nelle corse motociclistiche ma in tutto il mondo sportivo.
Non c’è nulla di incredibile qui, c’è passione, determinazione, allenamento e fatica. Niente di impossibile, ragazze mie. Niente. Certamente sarà faticoso il doppio, sarà difficile il triplo, ma non è incredibile.
E se continuiamo noi stesse a ritenerlo INCREDIBILE, ci diamo la zappa sui piedi. Non lo è.

Non c’è niente di incredibile: è realtà, è determinazione, è fatica

“Tutto ciò che ho raggiunto aiuta a rompere le barriere e i pregiudizi culturali e spiana la strada alle altre donne che verranno dopo di me. Sono molto felice di far conoscere la mia storia alle persone, attirando l’attenzione del mondo femminile nel settore delle motociclette. “Ride Your Dream” racconta una storia in cui tutti possono realizzare ciò che vogliono – e percorrere la propria strada per realizzare i propri sogni – indipendentemente da quanto siano difficili. ” Così parla Ana Carrasco.

“Ride your dream” gratis su Rakuten TV

L’esclusivo documentario della durata di 80 minuti, è disponibile sulla piattaforma Rakuten TV gratuitamente a partire dal 17 settembre 2020. Una bella storia da vedere insieme a figli e figlie. Dicendo loro, che non c’è nulla di impossibile e incredibile.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *