Le supereroine del mondo Marvel

Ultimo aggiornamento:

Il mondo vero sta cambiando: sempre più donne fanno sentire la propria voce, risolvono situazioni e non rimangono più in disparte, basti pensare alla giovane Greta, alla Capitana Carola, le ragazze della Nazionale italiana di Calcio, Susan Sarandon…

E lo stesso sta accadendo nell’universo dei supereroi: le supereroine del mondo Marvel stanno diventando tante e sono tutte davvero interessanti.
Ancora molte di loro hanno un ruolo marginale, ma sono stra-convinta che presto o tardi uscirà fuori lo spazio adatto per risaltare questi personaggi e far vedere quanto hanno da raccontare.

Le storie di supereroine Marvel già in cantiere

L’arrivo di Captain Marvel fa solo da apripista: ecco quindi che è già in cantiere un film per raccontare bene la storia di Vedova Nera, nonché una serie tv a parte per mettere in luce l’affascinante personaggio di Scarlet Witch.

Senza considerare le tre stagioni della serie tv dedicata a Jessica Jones (anche se le ultime non hanno avuto il successo che meritano e quindi la serie è al suo termine, ahimè!).
E le due stagioni dell’Agente Carter vogliamo forse dimenticarle? Giammai! L’ho letteralmente adorata!

A mio avviso sono tante le storie di personaggi femminili della Marvel che meritano un capitolo a parte.

Gamora

Pensiamo a Gamora, ad esempio.

L’abbiamo conosciuta come spietata assassina nel film Guardiani della Galassia, ma il suo culmine l’ha raggiunto in Avengers Infinity War, inserendo anche il complesso rapporto con Thanos e sua sorella Nebula.
Un personaggio che è cresciuto tanto e che ha tanto da raccontare, perchè ne ha viste di tutti i colori.
Ha assistito al massacro della sua gente, è stata adottata e cresciuta proprio da quel carnefice, che l’ha sempre trattata come una figlia vera. Il suo cuore è diviso tra il disprezzo totale nei confronti di questo padre crudele e un amore quasi autentico. E poi c’è il suo rapporto d’amore con Star-Lord, dove tira fuori il suo essere sensibile e ironico.
E come affronta a testa alta e senza paura Thanos stesso!
Insomma, ha tutto, non le manca proprio nulla per tirare fuori una storia avvincente.

Valchiria

E poi c’è Valchiria.
La incontriamo per la prima volta nel film Thor Ragnarock: il dio del tuono finisce su un pianeta spazzatura, lei lo raccatta e lo rivende al capo di questo pianeta. La sua natura, però, è ben altra: lei è una vera guerriera, infatti si scopre che è anche lei di Asgard come Thor e faceva parte dell’esercito delle Valchirie.
Una donna forte e combattiva, che difficilmente si arrende. Disillusa e disincantata, pratica e spiccia: lei prende le questioni di petto. Che si tratti di Thor o della sua temibile sorella, poco importa. Lei non piega la testa.
La ritroviamo poi in Avengers Infinity War per combattere Thanos e in seguito in EndGame.

Donne di Wakanda

E che dire dei 3, se non 4, personaggi femminili di Black Panther?
Abbiamo nell’ordine: il generale Okoye dell’esercito del re di Wakanda, abile guerriera, ferma e decisa a dare la vita per il suo re e per il suo popolo, poi c’è Nakia, ex fidanzata di T’Challa, decide di abbandonare la sua terra, per aiutare le altre popolazioni abbandonate a se stesse. Nonostante questo poi si ritrova coinvolta nelle vicende di Wakanda e ritrova il feeling con Black Panther, tanto che sarà proprio lei la fautrice del salvataggio di T’Challa. Poi c’è Shuri, la sorella minore di Black Panther, giovanissima e con un cervello stratosferico: è la scienziata, colei che sperimenta nuovi materiali e scopre nuove cose, equipaggia suo fratello di tuta e accessori vari assolutamente imbattibili, nonchè protegge tutto il suo popolo con armi e scudi adeguati.
In questo elenco di donne importanti, non può certo mancare la mamma di T’Challa: in seguito alla morte di suo marito, che abbiamo visto in Civil War, ora è lei che da dietro le quinte guida i figli e il popolo stesso. E’ lei che non molla quando tutto sembra perduto. E’ lei che riunisce le donne, vere salvatrici del regno e supera i pregiudizi e gli incidenti diplomatici tra tribù vicine.
E’ lei l’anello di congiunzione.
Insomma, Black Panther non sarebbe nessuno senza queste 4 donne al suo fianco.
Dite che non hanno niente da raccontare queste tipe qui?
Secondo me hanno tantissimo da dire, ma proprio tanto!

The Wasp

Dopo aver conosciuto Ant-Man, che, per carità, è tanto carino e simpatico, possiamo dire che The Wasp potrebbe avere tutto un altro spessore.
Lei è l’unica figlia di chi ha inventato la tuta per rimpicciolirsi, è anche lei scienziata come il padre e donna senza paura, si equipaggia di altrettanta tuta e diventa The Wasp. Si rimpicciolisce e risolve casini, combattendo come soltanto lei sa fare.
Direi che è restrittivo e limitante non darle spazio e lasciarla abbandonata in questa commediola romantica, non credete?
Senza considerare la madre di lei, racchiusa e intrappolata per decenni nell’universo quantico, altrettanto forte e affascinante.
Ah, se ne ha da raccontare…

Sharon Carter

Nipote della più celebre Peggy Carter, primo e unico grande amore di Steve Rogers, Captain America, Peggy è un’agente dello S.H.I.E.L.D.
La vediamo solo nel film Civil War ed è un vero peccato, perché anche lei ne ha di stoffa da vendere.
Soltanto per il suo mitico discorso di commiato al funerale della zia, meriterebbe un capitolo a se stante.
Sicuramente il suo volto è più noto per essere la temibile donna che grida vendetta, nella serie tv Revenge!

Pepper Pots

Che dire poi di Pepper Pots, la compagna di Tony Stark, ovvero Ironman?
Il loro rapporto è stato riproposto in maniera del tutto verosimile: abbiamo visto come si sono conosciuti, come si sono innamorati. Abbiamo notato i vari cambiamenti di lui come conseguenza del rapporto con lei.
Abbiamo visto il loro allontanamento e il loro riavvicinamento, in cui si sono ritrovati più forti di prima.
Da semplice segretaria tuttofare, diventa amministratrice di un impero sconfinato, quello degli Stark.
Deve sempre mettersi da parte perchè il suo uomo deve salvare il mondo, ha altro da fare, invece di andare a cena fuori con lei. Ma lei lo sa, lo capisce, condivide.
Fino alla scena straziante finale. In cui lei suggella la grandezza del suo personaggio.

Tony Stark papà di una bambina

E nemmeno a dirlo… Tony Stark, in Avengers End Game, si vede che è diventato papà, indovinate un po’, di una bambina e non è affatto un caso!!! E secondo me, anche qui, il futuro potrebbe rivelarci belle cose.

Insomma, se solo volessero, qui starebbero a posto a girare film per altri 20 anni almeno.

Thor femminile? Sì!

Intanto, dopo Vedova Nera, Captain Marvel e tutte le altre, aspettiamoci di vedere un nuovo personaggio femminile, come è stato annunciato all’ultimo Comic Con di San Diego.
La fase 4 dei film Marvel, vedrà la versione femminile di Thor interpretata da Nathalie Portman. E sono curiosissima!

Forse potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *