LaRedoute

Routine viso: cosa mettere prima e cosa dopo?

Ciao carissime!
Vi capita di chiedervi: “ma come si stendono i prodotti di skin care e c’è un ordine giusto?

Quando faccio acquisti in effetti lo chiedo sempre e cerco di applicare i consigli che mi danno le commesse, quello che c’è scritto sulla confezione o meglio ancora quello che mi suggerisce l’estetista.

Allora partiamo subito!

Prima di tutto la pelle deve essere ben detersa e di solito ho due procedimenti, uno per la mattina e uno per la sera.

come si stendono i prodotti viso

Routine viso della mattina

Acqua

Lavo semplicemente il viso con acqua corrente e poi passo all’acqua di rose.

L’acqua rigorosamente fredda così risveglio i sensi e la pelle.

Tonico

L’acqua di rose o il tonico se volete invece va tamponata non strofinata. In generale meno si tira meglio è per evitare lo “stress” del dischetto…eh si anche la pelle può essere stressata, mica solo la mente!

Insisto sugli occhi per cominciare a sgonfiare un po’ le borse.

L’acqua di rose e in generale il tonico hanno anche un’altra funzione: preparano la pelle ad assorbire meglio i prodotti che successivamente verranno applicati.

Questo perché rimuovo ogni residuo di sporco e la patina che comunque lasciano i prodotti che sono stati applicati la sera. Occhio comunque ai prodotti che prometto di “sgrassare” perché potrebbero essere troppo aggressivi e rimuovere quel giusto livello di sebo di cui necessita la nostra pelle.

Patch per occhi

Quando li uso, li applico prima di fare colazione sul contorno occhi inferiore e li lascio agire durante il pasto.

Contorno occhi

Colazione…così nel frattempo il tonico si è assorbito, i patch hanno fatto il loro dovere e io comincio a capire chi sono e dove mi trovo…se non ci hanno già pensato i bambini che con le loro orecchie bioniche mi hanno già sentita e chiamata!

Ritorno in bagno e comincio subito con il contorno occhi per il giorno.

Solitamente si tratta di gel, sieri o comunque prodotti che si asciugano in fretta, che hanno come funzione principale l’idratazione e lo stimolo della circolazione per sgonfiare le borse mattutine.

Come si stende il contorno occhi

Il contorno occhi è la parte più delicata perché la palpebra inferiore è fatta di una “membrana” più sottile rispetto al resto del viso.

E’ quindi importante non tirare, ma picchiettare il prodotto con il quarto dito che è quello più debole della nostra mano. Questo movimento stimola la circolazione e quindi aiuta contro il ristagno notturno che provoca il gonfiore.

Dove? Non proprio sotto l’occhio, ma dove inizia l’osso dell’orbita oculare, tanto i prodotti tendono a “camminare” verso l’alto.

Passo il contorno occhi anche sulla parte esterna, quasi vicino alle tempie e lì, sempre con le stesse dita, faccio dei piccoli cerchietti.

Se il prodotto è adatto, lo passo anche sulla palpebra superiore dal basso verso l’alto e l’esterno per un effetto lifting. Così lo sguardo apparirà più aperto.

Ho trovato questa immagine sul web e credo che riassume perfettamente il mio fiume di parole anche se io lo metto ancora più giù. Proprio sull’osso e poi picchietto nei punti indicati.

Foto_1

photo credit vanity Space Blog

Siero

In questo momento non lo sto usando, però se acquistiamo un siero dobbiamo sapere che questo va applicato prima della crema da giorno perché si tratta di prodotti più concentrati che penetrano più in profondità e quindi vanno messi prima. Si stende come la crema idratante che vedrete al punto successivo.

Crema idratante

Avete capito che lo scopo mattutino è quello di idratare. Quindi uso un prodotto che ha questa funzione. Leggero e per quanto mi riguarda matificante, ovvero che tenga a bada la lucidità durante il giorno.

Per stenderla metto un po’ di crema sui quattro lati del viso (guance, fronte, mento) e poi procedo con movimenti circolari che vanno dall’interno verso l’esterno per le guance, dal centro della fronte verso le tempie per la parte alta e per il collo dal basso verso l’alto. Questo aiuta a distendere i tratti, soprattutto per chi ha i solchi vicino alla bocca e ad attivare la circolazione. Anche qui altra immaginetta!

Foto_2

Labbra

Chiudo la routine mattutina con il balsamo labbra o burro cacao. Se si hanno le labbra tanto screpolate si può fare un leggero scrub prima con prodotti specifici o con lo spazzolino o con lo zucchero di canna e miele.

Routine viso della sera

Detersione occhi e labbra

Detergo prima bene gli occhi con un prodotto specifico. Solitamente un bifasico oppure un prodotto oleoso e delicato. In generale non strofino troppo, ma tengo il dischetto poggiato sull’occhio un po’ come si fa quando si toglie lo smalto dalle unghie.

Detersione viso

Detergo con latte detergente o comunque con un prodotto per il viso. Con il latte detergente, prima bagno il dischetto con l’acqua e poi metto il prodotto così il cotone non assorbe tutto e dura di più. Oppure uso il latte come un sapone: bagno il viso e poi stendo il latte e lavo.

Tonico e Booster idratazione

Dopo aver tolto bene i residui di trucco e sporco con l’acqua di rose, passo l’acido ialuronico puro per un boost di idratazione

Il resto della routine è identico alla mattina, solo che uso prodotti specifici per la notte e quindi nutrienti o antirughe,

Ragazze, questo è solo un brevissimo racconto e spero che averlo condiviso con voi possa essere utile! Infine, non tutti i passaggi sono indispensabili! Per esempio non tutte usano i sieri o i patch, ho voluto solo raccontarvi l’ordine con cui li uso e le odali di stesura!

Besos!

Vally
– Le Beauty Cronache

Forse potrebbe anche interessarti:

Previous Post

You Might Also Like

desigual

No Comments

Leave a Reply

Mirabilandia Parco+Hotel a partire da 39,9€