Cheesecake con glassa al cioccolato fondente senza cottura

Ultimo aggiornamento:

Per essere dei golosi veri, bisogna saper anche scegliere il dolce giusto: la cheesecake con glassa al cioccolato fondente, croccante e poi morbida è un accostamento di consistenze e sapori perfetto.
Dolce, ma anche un po’ amara, dal gusto deciso del cioccolato fondente di copertura.
Cremosa, ma anche scrocchiarella: sia per lo strato di biscotti alla base e sia per la glassa solidificata.

Ecco la ricetta.

Cheesecake con glassa al cioccolato fondente

Ingredienti:
per la base
250g di biscotti secchi
200g di burro
per la farcitura
500g di ricotta
2 vasetti di yogurt al cioccolato
4 cucchiai colmi di nutella
3 cucchiai colmi di zucchero a velo
9g di fogli di gelatina
100ml di latte
per la guarnizione
200g di cioccolato fondente
2 cucchiai d’acqua

Procedimento
Sbriciolare finemente i biscotti ed amalgamarli al burro fuso.
Foderare con della carta forno uno stampo a cerniera (di 26 o 28 cm di diametro) e versare i biscotti sbriciolati, livellandoli per bene sulla base, in modo che sarà il primo strato della torta. Riporre quindi in frigo per almeno un’ora, in modo che si rapprende bene.
Passata l’ora, mettere i fogli di gelatina in acqua fredda per almeno una decina di minuti, nel frattempo amalgamare in una ciotola capiente la ricotta con lo zucchero, lo yogurt e la nutella. Una volta ottenuto un composto abbastanza omogeneo, riscaldare a parte il latte in un pentolino, portarlo quasi ad ebollizione e versare dentro i fogli di gelatina ben strizzati, mescolare per bene e versare il latte nel composto della ricotta.
Continuare a mescolare il tutto, finchè tutto il composto incorpora il latte, quindi versare la farcia sullo strato di biscotti nella tortiera, coprire poi con la pellicola trasparente e rimettere in frigo per almeno 3 ore.
La cosa potrebbe anche finire qui, ma noi siamo andati oltre…
Ho sciolto poi il cioccolato fondente a bagno maria con un goccio d’acqua e l’ho versato a colata sulla superficie della torta fredda e ho rimesso tutto in frigo per un’altra oretta…
il risultato è da leccarsi letteralmente i baffi.

Per altre guarnizioni, basta seguire la propria creatività: confetti colorati, scaglie di cioccolato bianco, farina di cocco, ciuffi di panna, e chi più ne ha, più ne metta…
Buon appettito!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *