Come fare lo smokey eye #leBeautyCronache

Ultimo aggiornamento:

Ciao carissime! In questo post sono stata messa proprio alla prova: parliamo di smokey eye e come realizzarlo in maniera semplice e “decente”.

Cosa è lo smokey eye

Lo smokey eye è il trucco più bello e sexy, ma anche lo spauracchio di tutte perché il rischio di avere l’effetto panda è veramente elevato…

smokey eye panda

Io lo adoro e non mi sono persa d’animo. Dopo i primi esperimenti disastrosi, ora lo adotto di giorno, di pomeriggio e di sera.
Ne esistono mille varianti, anche se lo smokey per eccellenza è quello nero.
Oggi però voglio farvi vedere uno smokey “fa-da-me” che ho adattato alle mie esigenze e soprattutto capacità.

Cosa serve per realizzare lo smokey eye

Ecco cosa serve:

  • Primer occhi (o correttore): per questo trucco EYE BASE di KIKO
  • Ombretto viola satinato: per questo trucco Infinity Eyeshadow, colore 244. E’ presentato come perlato, ma non preoccupatevi
  • Matita nera (o ombretto nero opaco): per questo trucco Matita occhi MULTIPLAY di PUPA, 09 DEEP BLACK

  • Illuminante: matita illuminante (oppure ombretto panna o crema opaco, oppure un correttore illuminante). Per questo trucco Perfect Eyes Duo Highlighter Pencil di KIKO, parte opaca
  • Quintalate di mascara nero nero: per questo trucco Mascara VAMP EXTREME di PUPA

  • Pennello piatto, pennello angolato per eyeliner, sfumino per ombretti, pennello per sfumare tratti e contorni


Faccio una premessa: quando faccio lo smokey (ma sto adottando questa abitudine sempre), trucco prima gli occhi e poi passo al resto del viso. In questo modo, se l’ombretto in polvere cade o se esagerate con la matita nera sotto gli occhi, potete tranquillamente ripulire tutto con un bastocino di cotone imbevuto di struccante e non rovinare la base.
Il trucco che vi propongo può essere adatto, a mio parere, ad un aperitivo o alla sera…anche se io l’ho fatto mentre mi stavo preparando per una festa di compleanno di una compagna di scuola di mia figlia. Vi lascio immaginare l’imbarazzo per un trucco non proprio da dolce mammina, ahahah! Ma Micaela me lo ha chiesto e io ho eseguito!
Bando alle ciance, passiamo agli step!

Come fare lo smokey eye: il tutorial

Preparare le palpebre superiori e inferiori
Da quando l’ho scoperto, uso sempre il primer occhi perché crea la base per poter stendere al meglio matite e ombretti potenziandone la durata. Inoltre, omogeneizza la palpebra neutralizzando le discromie causate dai capillari ad esempio.
Lo stendo su tutta la palpebra superiore e visto che sto per fare uno smokey, ne passo un po’ anche sulla palpebra inferiore, proprio sotto le ciglia per fissare la matita ed evitare che sbavi. Ne va usato pochissimo, una puntina, perché altrimenti va nelle pieghette. Stendetelo fino a quando non si asciuga.

primer per smokey eye

Stendere l’ombretto
Con il pennello piatto, stendo su tutta la palpebra mobile un ombretto viola satinato e lo sfumo molto bene partendo dall’attaccatura delle ciglia fino alla piega dell’occhio. Uso un pennello piatto e bagno l’ombretto per un effetto più strong. Sul colore potete sbizzarrirvi come volete a seconda dei gusti, dell’occasione e del colore dei vostri occhi. Io ho gli occhi castano-verdi e il viola, essendo complementare del verde, lo esalta.

ombretto viola smokey eye

Stendere la matita nera
Passo poi alla matita nera che stendo con dei piccoli trattini a partire da metà palpebra e vicino all’attaccatura delle ciglia. Non mi importa di essere precisa, tanto poi la vado a sfumare. Inizio con poco prodotto, poi se serve ne aggiungo un po’ alla volta. Non tiro l’occhio (prima lo facevo ed era un disastro. Meglio seguire le linee naturali) e stendo fino alla fine della palpebra cercando di andare un po’ in su.

matita smokey eye

Sfumare la matita
Con il pennello angolato, sfumate la matita verso il dotto lacrimale e verso l’esterno disegnando una V tra l’attaccatura delle ciglia esterna e la piega della palpebra mobile per allungare l’occhio. Sfumate, sfumate fino a quando non sarete soddisfatte e se necessario aggiungete la matita un po’ per volta. Vi metto un video perché è più facile a farsi che a dirsi! Dal video vedete che ho le dite appoggiate al viso, ma non dovete tirare l’occhio.
Dopo aver disegnato la V, continuo a fumare con il pennello per tratti e contorni con movimenti circolari. Anche in questo caso seguite le linee naturali e andate verso su e verso l’esterno senza superare la piega dell’occhio.
Fissate poi la matita con l’ombretto o con la cipria. Se usate l’ombretto, partite dall’esterno verso l’interno dell’occhio per mantenere più intensa la coda dello smokey.08

Stendere e sfumare la matita sulla palpebra inferiore
Con lo sfumino, stendete la matita nera sulla palpebra inferiore, all’attaccatura delle ciglia a partire da metà fino alla fine della rima cercando di sfumare poi verso la sfumatura che avete fatto per la parte superiore.
Fissate poi la matita con l’ombretto viola o con uno nero.

fissare sfumatura smokey eye

Illuminare l’arcata sopracciliare
Sfumate la matita illuminante sull’arcata sopracciliare per illuminare lo sguardo e dare definizione alle sopracciglia.
In questo post vedete solo il trucco occhi, di solito faccio prima le sopracciglia, ma ve ne parlerò in un’altra occasione.

sopracciglia smokey eye

Definire la sfumatura
Sembra un ossimoro, ma in realtà questo passaggio lo uso per “tirare su l’occhio”. Traccio una piccola linea dalla fine dell’occhio verso su per allungare appunto un po’ l’occhio che io ho abbastanza piangente e sfumo. Si può usare il correttore o sempre la matita illuminante.

Illuminante smokey eye

Base, mascara, mascara, mascara e vai!
A questo punto mi dedico a tutto il resto del viso e poi giù di mascara e sono prontissima per affrontare una gioiosa festicciola!

smokey eye smokey-eye

Ecco il dettaglio dell’effetto smokey eye

Foto_11

Legenda dei pennelli

Vally
– Le Beauty Cronache

Se hai domande, curiosità, se vuoi sentire il parere della mamma esperta di makeup, Valentina, scrivi a micaela_l77@yahoo.it e girerò tutte le questioni a Vally che sarà felice di rispondere a tutte!

Forse potrebbe anche interessarti gli altri articoli della rubrica #LeBeautyCronache:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *