Giro di Roma con bus scoperto

Ultimo aggiornamento:

Non serve andare dall’altra parte del mondo per scoprire cose nuove, per provare esperienze elettrizzanti e per fare i turisti. Abbiamo la fortuna di vivere in una delle città più belle del creato, Roma Caput Mundi, no? E allora perché non approfittarne?!
Ecco quindi l’idea che ha svoltato una domenica pre-estiva per tutta la famiglia: il giro di Roma con bus scoperto con i bambini.
Ed è stato super figo!

Abbiamo acquistato i biglietti nel posto dove sono fighi pure i venditori, così, tanto per gradire e abbiamo fatto il nostro giro partendo da Stazione Termini.

Come funziona il giro di Roma con bus scoperto

Con un biglietto puoi fare tutti i giri che vuoi, prendere il bus in una delle diverse fermate, salire e scendere all’infinito (con la formula del biglietto valido per tutta la giornata, stai a posto!).
Passano con una frequenza accettabilissima (10 minuti o un quarto d’ora al massimo).
La prima volta che Sali ti consegnano gli auricolari, ti siedi e, se ti va, ascolti l’audioguida.
C’è anche il wi-fi a bordo. Insomma, manca solo che passino con il carrellino delle bevande e sarebbe il top!

Ad ogni modo, abbiamo trascorso una giornata fantastica, in comitiva. Abbiamo fatto due giri abbondanti, abbiamo guardato Roma da un’angolazione diversa e senza badare a orari, impegni e traffico.
Piazza Venezia, Lungotevere, Campidoglio, Circo Massimo, Colosseo, Bocca della Verità, il Roseto Comunale in questo periodo in festissima e poi Castel Sant’Angelo, tutta via Nazionale… tutto, ma proprio tutto quello che è nell’immaginario delle Vacanze Romane viene toccato e ti riempie la vista.
Tra l’altro, in queste domeniche Roma è in mano ai soli turisti, perché i romani vanno tutti fuori al mare, quindi niente traffico, niente coda ai semafori. Uno spettacolo vero! In un paio d’ore si fa un giro completo e vi assicuro che volano davvero in un lampo!

La vita è semplice

Bello ammirare il centro storico da lassù, con il vento che soffia tra i capelli, il cellulare in mano pronto per scattare foto e fare video, i gridolini dei bambini eccitati, i turisti incuriositi e la testa vuota da pensieri e programmi.
Quando ti va di scendere, scendi.
Quando ti va di risalire, risali.
E’ facile.
E’ facile come divertirsi, come mangiare un gelato, come fare due chiacchiere leggere tra perfetti sconosciuti.
E’ facile e rilassante.

E torni a casa con un bagaglio di immagini nella testa e nello smartphone che stai a posto per una vita. E torni a casa che i bambini hanno fatto il carico di bei posti, hanno fissato percorsi che sicuramente un giorno rifaranno per conto proprio, con i loro amici, con i loro fidanzati… e chissà, ripenseranno a questa gita di famiglia fatta tutti insieme, in cui ridevamo e salutavamo i turisti da lassù, in cui cantavamo e indicavamo cose e monumenti, in cui passeggiavamo in una Roma tutta nostra, che per un giorno abbiamo visto con occhi di turisti… ed è magnifica, come lo è sempre stata e sempre lo sarà. Nonostante tutto.

Consigli pratici

Se è una giornata particolarmente calda e assolata, scegliete il bus con la tettoia, è una svolta pazzesca!
Portatevi comunque un cappellino con visiera, una bottiglietta d’acqua e vestitevi comodi, se volete passeggiare tra una fermata e l’altra e fare davvero come i turisti.
Svuotate la carta della memoria dello smartphone, perché non vi basterà!
E alleggeritevi da pesi inutili. Soprattutto quelli dentro la testa, non servono. Anzi, proprio quelli lì, buttateli in corsa mentre state sul Muro Torto!
Per dettagli e costi e riduzioni:
City SightSeeing Roma: https://www.city-sightseeing.it/it/roma/

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *