Philips Satinelle Prestige: recensione #leBeautyCronache

Ultimo aggiornamento:

I peli. Dannazione che fastidio!
I peli. Sono fastidiosi quando ci sono, sono fastidiosi da togliere, sono fastidiosi quando sono in ricrescita. Insomma. So’ fastidiosi!
In estate, poi, sono ancora più fastidiosi, perchè depilarsi diventa una schiavitù: un obbligo da assolvere se si vuole uscire di casa. Almeno, io di problemi per i peli superflui me ne faccio, eccome! C’era una mia cugina che doveva essere avvisata almeno una settimana prima se si voleva andare al mare con lei: voleva prepararsi per tempo, con calma e vi assicuro che non era una scimmia, era una perfezionista. E il DNA tra me e lei, è più o meno quello. Capite cosa significa questo?

Da quando si comincia ad avere l’età della comprensione (8 anni?), ogni donna li nota e sogna il momento in cui se ne sbarazzerà! Ricordo quando accompagnavo mia mamma a fare la ceretta, io ero solo una bambina e mi ripetevo: “Non vedo l’ora anche io un giorno di essere bella e liscia come loro!”, non immaginavo neanche lontanamente che stress è in realtà!.

Ecco, i peli sono una cosa con cui bisogna convivere (a meno che non si vogliano adottare altro tipo di tecniche talvolta costose), farseli amici, saperli trattare, capirli. Mica è facile, eh!

Ho provato Philips Satinelle Prestige: cosa ne penso

satinelle philips

L’epilatore viene incontro alle nostre esigenze: tempo, praticità, efficacia. Riassume tutte queste caratteristiche.
La prima volta che l’ho usato avevo i peli delle gambe in lievissima ricrescita, ero convinta che non ne avrebbe afferrato nemmeno uno. Mi ha sorpreso! Non solo, è delicato: non si sente dolore (sulle gambe, perchè l’ho provato anche sulle ascelle, e lì è tutta un’altra faccenda!), ma si ottengono risultati duraturi!

satinelle

I vantaggi di Philips Satinelle Prestige wet & dry

  • Si è svincolati dal filo della corrente: comodo!
  • Si può utilizzare anche sotto la doccia o in vasca: stra-comodo!
  • Presa più che ergonomica, aggeggio leggero e facile da accendere e spegnere, con un lieve tocco: comodo
  • Si ricarica in meno di 15 minuti: comodissimo!
  • Si pulisce in un attimo
  • Ha una piccola luce in prossimità delle testine che afferrano i peli, in modo tale da dare evidenza su dove agire: mai più ciuffi sparuti in giro in libertà!

Aiuto! E i peli incarniti?

Niente. Questo “aggeggio” ha pensato anche a quest’altro fastidiosissimo inconveniente di questi fastidiosissimi peli. Insieme all’epilatore, ci sono vari accessori dedicati alla cura delle gambe e delle zone da depilare, in particolare: l’esfoliante e le testine massaggianti.

satinelle
Vi spiego: per rimuovere le cellule morte dalle gambe, per levigare e per togliere cuticole antipatiche, si usa la testina esfoliante, anche direttamente sotto la doccia, in modo da far respirare la pelle e da renderla liscia. Facendo questo trattamento 24h prima della depilazione, si garantisce la rimozione anche dei peli che erano rimasti incarniti e si previene il riformarsi degli stessi.
Non solo.
Dopo l’esfoliazione, si può passare la testina massaggiante, che rilassa, tonifica e favorisce la circolazione per le gambe stanche e gonfie. Insomma, questa è una piccola coccola, che se ci si vuole concedere una sera nella vasca, non può fare altro che bene!

Insomma, questo epilatore è entrato a tutti gli effetti all’interno de #LeBeautyCronache come routine di bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *