Polpettone ripieno e patate in umido

Ultimo aggiornamento:

La pentola a pressione è una mia scoperta relativamente recente.
L’ho ricevuta in regalo per il matrimonio, ma l’ho cominciata ad usare solo da qualche mese… un po’ per pigrizia nell’impararne l’utilizzo e un po’ per i vari timori che mi aveva trasmesso mia madre, che racconta di episodi davvero spiacevoli con le vecchie pentole a pressione accaduti ormai almeno 40 anni fa…
Mi sono decisa quando mia sorella mi ha svelato le incredibili mirabilie che riesce a fare in poco tempo, con poco condimento e mantenendo al massimo i valori nutrizionali dei cibi cotti. Insomma, sembrerebbe quasi la fata turchina della cucina!
Così ecco la ricetta di questo polpettone ripieno in umido accompagnato con delle patate saporite.
Il tutto condito pochissimo, quindi ideale anche per chi è a dieta (o almeno ci sta provando!).
Potrebbe anche trattarsi di un piatto unico, visto che è parecchio nutriente e completo di tutto.

Ingredienti:
300g di macinato di bovino
300g di macinato di tacchino (o di pollo… o anche di maiale, per farlo più gustoso!)
3 cucchiai abbondanti di parmigiano grattuggiato
2 uova
2 fettine di pane raffermo ammollato in acqua o latte
una spolverata di insaporitore per carni in umido Ariosto
3 cucchiai d’olio
1/2 bicchiere di vino bianco o rosso
1 bicchiere d’acqua
200g di prosciutto cotto a fette (oppure pancetta a fette sottili… per farlo diventare veramente godurioso!)
100g di formaggio a fette (provola oppure emmenthal o anche sottilette)
3 patate grandi
3 cucchiai di salsa di peperoni della Lazzaris (facoltativa)

Procedimento:
Mischiare in una ciotola capiente le carni macinate, le uova, il pane ammollato ben sbriciolato e il parmigiano.
Stendere il composto su di un foglio di carta forno e appiattirlo. Ricoprirlo con uno strato di fette di prosciutto e in ultimo uno strato di formaggio a fettine. Arrotolare la carne, aiutandosi con il foglio di carta da forno.
Nella pentola a pressione, mettere l’olio e adagiare il polpettone, farlo rosolare senza coperchio per qualche minuto, quindi unire il vino, l’acqua, l’insaporitore Ariosto (altrimenti il sale) e le patate fatte a tocchi abbastanza grandi. Coprire con il coperchio a pressione e lasciar andare fino a 20 minuti dal cominciare del fischio a fuoco lento.
A quel punto, poi, scoprire e se c’è parecchia acqua, far andare a fuoco vivace per far evaporare il liquido in eccesso. Aggiustare di sale.
Far stiepidire e affettare.
Condire le patate con la salsa di peperoni.

Forse potrebbe anche interessarti:

4 commenti

  1. Io sono una fan sfegatata della pentola a pressione! Proverò questa ricettina che sembra davvero gustosa, però ho un dubbio sei sicura che basti 1/2 bicchiere d’acqua?
    p.s. non per fare la guastafeste ma ho notato che hai scritto latte ammollato ben sbriciolato…questa cosa mi ha fatto ridere :-*

  2. @Serena: hahahahahaha! è vero!!!! non c’avevo fatto caso! Ora correggo…
    Comunque, ho dei bicchieri abbastanza grandi, quindi mezzo bicchiere d’acqua va bene… nel dubbio, mettine uno intero…

  3. Perfetta!!ti inserisco subito..e grazie!da provare questo polpettone!!!

  4. Buonissimo e light questo polpettone.

    complimenti.

    ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *