Tutta la verità sul gelato confezionato

Una grande indagine è stata fatta su larga scala su quanto ne sanno davvero gli italiani in fatto di gelato confezionato e ne sono usciti fuori dei dati interessanti.

Tutta la verità sul gelato confezionato: quello che non ti hanno mai detto

Si è conclusa nel giugno del 2018 l’idagine DOXA ed è bene ora mettere i puntini sulle i, perchè non è che ne sappiamo molto noi italiani in fatto di gelato!


Sebbene si tratti di una grande tradizione nostrana, sebbene abbiamo le più grandi industrie gelatiere d’Europa, sebbene i nostri gelati siano esportati con successo in ogni angolo del mondo, non siamo poi così esperti.
Innanzitutto, dobbiamo sapere 3 cose fondamentali.

3 cose che devi assolutamente sapere sul gelato confezionato e che non immagini!

  • I gelati confezionani NON contengono conservanti.
    Il principio alla base della mancanza di conservanti è molto semplice: essendo conservato a temperature molto basse (almeno al di sotto dei -18°C), non è necessario aggiungere nulla alla ricetta del gelato, il freddo stesso è il conservante del gelato. Per questo motivo è fondamentale rispettare la catena del freddo quanto più possibile, per mantenere la qualità organolettica del gelato. Quindi FREDDO = NO CONSERVANTI.
  • I gelati confezionati NON contengono OGM.
    I produttori di gelato industriale, in Italia, hanno accolto le richieste dei consumatori ormai da tempo ed hanno scelto di produrre solo ed esclusivamente gelati privi di OGM, con materie prime certificate e di altissima qualità, tutte tracciabili e riconoscibili.
  • I gelati confezionati contengono coloranti NATURALI.
    I coloranti contenuti nei gelati industriali sono in quantità davvero molto piccole e si tratta di sostanze di origine naturale. In ogni caso, grazie all’etichettatura dei gelati confezionati, si può sapere con precisione qualsiasi additivo presente nel gelato che stiamo per acquistare.

E ci sono anche altre 2 cose da sapere!

Altre informazioni utili e a cui non avevo mai fatto caso sono:

  • La sicurezza in fatto di igiene e confezionamento del gelato industriale
    Avete mai pensato ai rigidi controlli a cui sono sottoposte le grandi industrie del gelato in Italia? E ai protocolli che macchinari e dipendenti devono rispettare per lavorare? Avete mai pensato a tutta la catena di produzione, quanto sia pensata apposta perchè tutto funzioni al meglio e sia manutenuta con regolarità?
    Ecco. Pensiamoci.
  • L’assoluta certezza degli ingredienti contenuti nel gelato
    Proprio per i controlli di cui sopra e per la trasparenza a cui devono sottostare queste industrie, è obbligatorio che diano indicazioni precise e dettagliate di tutti i componenti del gelato stesso, nonchè dei valori nutrizionali. E infatti sull’etichetta abbiamo tutte le informazioni relative agli ingredienti.

Buone notizie da parte del nutrizionista

E volete sapere la cosa che mi ha rincuorato ASSAI di tutta la presentazione fatta dall’Istituto del Gelato Italiano?
Il fatto che il gelato confezionato sia già porzionato in maniera precisa, fa sì che noi possiamo sempre sapere l’apporto calorico, cosa che non accade quando andiamo a mangiare un cono artigianale, che dipende molto dalla mano di chi fa il cono, dagli ingredienti con cui è stato fatto, etc.
Qui sappiamo ESATTAMENTE quante calorie, grassi e zuccheri stiamo assumendo.
E, sapete anche cosa mi ha detto il mio nutrizionista?
Se proprio ti viene voglia di gelato, allora prendi quello confezionato, contiene aria: più volume e meno calorie. Gli occhi e la gola vengono appagati, ma non assumi tutte le calorie di un gelato artigianale di pari volume!” e questa la trovo una dritta fantastica!
Non solo, sono anche uscite le versioni gluten free e vegan dei gelati più rinomati, basta informarsi e si trovano i gelati per qualsiasi necessità ed esigenza.

Per avere tutti i dettagli e le informazioni necessarie, vi rimando alla consultazione del sito dell’Istituto del Gelato Italiano, ci sono delle chicche interessanti e curiose.

Restate connessi che presto vi racconterò anche nuove scoperte in fatto di abbinamenti culinari col gelato… cose da non credere!

Forse potrebbe anche interessarti:

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply