I migliori nudi integrali maschili nei film

Last Updated on 9 Febbraio 2022 by Micaela

Ho fatto una ricerca faticosa, faticosissima: i migliori nudi integrali maschili nei film.
Diciamolo, è facilissimo vedere gran belle donne integralmente nude nelle scene dei film, sia che la scena abbia rilevanza all’interno della narrazione e sia se si tratta di scena del tutto gratuita.
Indipendentemente dal genere del film, che si tratti di un film romantico, di un thriller o di un film di azione, di belle donne mezze nude o integralmente nude, ce ne sono a vagonate. Anzi, se non ce ne sono, quasi ci si stupisce un po’.

Del perchè questo sia diventato un’abitudine, sappiamo tutti: il patriarcato ha pervaso tutta la nostra esistenza, a maggior ragione il cinema e la televisione, primo veicolo di divulgazione di modelli.
Ecco quindi servito il motivo per cui i nudi integrali maschili sono davvero rari, soprattutto nei film di grande distribuzione.

Un po’ più frequenti diventano i nudi maschili frontali nei film che trattano esplicitamente di sesso (vedi Fassbender in Shame), ma il nudo maschile del lato A è pressocchè assente in qualsiasi altro tipo di film.
In Shame, appunto, il sesso viene reso come vincolo che rende il protagonista schiavo, una sorta di legame servo-padrone che riduce l’uomo ad essere schiavo di se stesso e dei propri schemi. Quindi anche qui, queste scene sono lì apposta per condannare la condizione di quest’uomo. Nulla da celebrare o da ammirare, quindi (anche se Fassbender è una gioia per gli occhi, sempre!).

Rappresentare il nudo frontale maschile rende l’uomo oggetto di scherno, di confronti, anche di ironia. E rieccoci alla solita visione maschilista del valore dell’uomo come soggetto virile e macho sempre e comunque.
Come la nostra mentalità ormai prevede: tutto deve essere sottoposto a criteri di misurabilità per decretarne l’efficacia e il valore stesso. Che si tratti di numero di like, di numero di follower… o banalmente di centimetri. Sono numeri che danno valore.
E che si fa per evitare quindi lo spiacevole inconveniente? Si inquadra la donna coinvolta nella scena: vogliosa, soddisfatta, appagata, meravigliata (e chi più ne ha, più ne metta) ed ecco che si desume che il lui in questione è all’altezza della situazione.
Ecco, quindi, siamo alle solite.

E ancora. Essere nudo significa essere vulnerabile, assoggettato allo sguardo critico di altri, significa essere senza difese, inerme. Non si dice, appunto: “nudo come un verme?”. Non è tipico della condizione maschile, questo, nella visione maschilistica del mondo.
Eppure, di scene epiche di nudi integrali maschili ce ne sono.
Vediamone qualcuna.

7 nudi integrali maschili degni di nota

Quanti sono però i nudi integrali maschili degni di nota?

Brad Pitt – Troy

Brad Pitt è sempre stato un bel vedere, in ogni contesto. Spesso lo abbiamo visto a torso nudo (Vi presento Joe Black, Fight Club, …) ma in Troy (film del 2004) si hanno diverse scene in cui lo vediamo nudo.

Bradley Cooper – La fiera delle illusioni

Nel nuovissimo film La Fiera delle Illusioni (film del 2022), di Guillermo Del Toro, abbiamo qualche frazione di secondo di nudo integrale di Bradley Cooper (lato B).

Bradley Cooper in the film NIGHTMARE ALLEY. Photo by Kerry Hayes. © 2021 20th Century Studios All Rights Reserved

Chris Evans – Sex List

Nella commedia Sex List, vediamo Cap quasi a nudo. Il film non è un granchè, ma la scena sì.

Ryan Goslin – Crazy Stupid Love

Nel simpatico film Crazy Stupid Love (film del 2011), vediamo un nudo quasi integrale di Ryan Goslin, che qui interpreta un latin lover, sicuro di se e che sbatte in faccia questa sua consapevolezza al povero disgraziato che sta cercando di aiutare.

La mia recensione del film Crazy, stupid, love.

Benedict Cumberbatch – Il potere del cane

Candidato agli Oscar come miglior attore protagonista Benedict Cumberbatch veste i panni di un mandriano, a contatto con la natura e ogni tanto se li toglie pure.

Regé-Jean Page – Bridgerton

Per quanto riguarda le serie tv, scalpore ha fatto il fondoschiena di Regé-Jean Page in “Bridgerton”, unico motivo, a mio modesto parere, per cui vedere quella serie, altrimenti del tutto vuota di senso.

Jason Momoa – Trono di Spade

E dire che riempie la scena il mitico Jason Momoa, è riduttivo. Il suo nudo è più che statuario.

Sebastian Stan – Pam & Tommy

Nella serie tv che racconta l’eccessiva storia di amore tra Pamela Anderson e Tommy Lee, spesso si capita di imbattersi nel pene di Sebastian Stan. Sì, è così.
Addirittura c’è una esilarante e assurda scena in cui lui, in preda agli effetti di alcol e droga, dialoga abbondantemente con il suo pene, il che, di per se, potrebbe anche essere plausibile, ciò che lo rende originale è che il coso gli risponde pure a tono.

Forse potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.