I Mitchell contro le macchine: quale famiglia è perfetta?

Il nuovo film d’animazione I Mitchell contro le macchine è la perfetta fotografia di una qualsiasi famiglia in un qualsiasi angolo della terra alle prese con dei qualsiasi problemi di tutti i giorni.

Quale famiglia può definirsi perfetta ed equilibrata?
Nessuna. E se qualcuno dice di averla, mente.

I Mitchell contro le macchine – la storia

I Mitchell hanno il coraggio di mostrare tutte le loro imperfezioni, le loro spigolose incongruenze, il divario generazionale, le difficoltà di stare insieme, le incomprensioni quotidiane.
La loro storia celebra la banale normalità rendendola eccezionale.
Nella loro esistenza anonima, diventano gli eroi del pianeta, trovandosi a combattere una schiera di robot che hanno preso il sopravvento sull’umanità.
E sono proprio le loro peculiarità “anormali” che salvano tutti.

Un viaggio che serve a tutti i componenti della famiglia

Questo survival movie è un viaggio di formazione per tutti e 4 i componenti della famiglia (cane compreso). Ciascuno impara qualcosa dell’altro e comprende l’importanza del loro legame, che ha radici che spesso vengono dimenticate.

La tecnologia non è tutta da buttare se serve ad alimentare talento e a creare connessioni

L’importanza che hanno ormai le macchine nella nostra esistenza, le attitudini dei figli che spesso non coincidono con le aspettative dei padri, il coraggio di mostrarsi per come si è… sono tante le tematiche che popolano la trama del film e che vengono spinte con vena sempre ironica, divertente e mai retorica.

Nuova tecnica d’animazione

Un film d’animazione che ripercorre il filone intrapreso da Spiderman un nuovo universo, che mescola tecniche 2d a 3d, con una spolverata di fumettistica che guarda al passato.

Certo è che è un film in cui si ride tanto, in cui si ritrovano tante dinamiche della propria famiglia e in cui si riceve una chiave per capire mondi diversi (leggasi: Adolescenza).

Davvero ben fatto.
E a me, come da copione in questi casi, è scappata anche una lacrimuccia sul finale, ma non ditelo in giro. Gli ormoni mammiferi, anche a distanza di anni, stanno sempre lì in agguato, accidenti!

Forse potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *